Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
One Health

ANTIMICROBICO-RESISTENZA. LA REGIONE LAZIO IN UN’OTTICA DI INTERVENTI INTEGRATI

SETTIMANA MONDIALE DELLA CONSAPEVOLEZZA DEGLI ANTIBIOTICI

Il fenomeno della aumentata incidenza di infezioni da germi multi resistenti rappresenta un’allerta sanitaria riconosciuta a livello internazionale e, purtroppo,  l’Italia è tra i paesi maggiormente coinvolti in Europa.

In questo scenario è emersa la consapevolezza che il controllo del fenomeno dell’AMR non possa prescindere da un approccio “One Health”, che promuova interventi coordinati nei diversi ambiti di interesse, sia nel settore umano, sia nel settore veterinario e nella sicurezza degli alimenti.

In questa ottica, e in occasione della Settimana mondiale della consapevolezza per il buon uso degli antibiotici, la Regione Lazio organizza una giornata il cui obiettivo principale sarà la condivisione degli
interventi realizzati sul proprio territorio per la prevenzione e la gestione della AMR, come base per l’implementazione regionale del PNCAR (Piano nazionale di contrasto dell’antimicrobico resistenza 2017- 2020).

Nella seconda parte della giornata è prevista inoltre una sessione interattiva riservata ai Referenti delle aziende del SSR impegnati nelle attività previste dal Piano Regionale di Prevenzione 2014-2019 sia in ambito umano, sia veterinario ed un focus sul Progetto di ricerca CCM sull’infezione da Clostridium difficile coordinato dall’INMI L. Spallanzani, che vede attivamente impegnate le strutture del SSR del Lazio insieme a quelle delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Campania.

 

MARTEDÌ 13 NOVEMBRE 2018 – ORE 9:30 – 17:00
INMI – LAZZARO SPALLANZANI – CENTRO CONGRESSI
VIA PORTUENSE, 292 – ROMA

Destinatari:  medico chirurgo (tutte le discipline) – veterinario (tutte le discipline) – farmacista (tutte le discipline) – assistente sanitario – infermiere  -biologo – tecnico sanitario di laboratorio biomedico.

lotta_antimicrobico_resistenza_13_programma

II edizione della Settimana della Sicurezza Alimentare – Frosinone 15-19 Ottobre 2018

Si è conclusa il 19 ottobre la seconda edizione della Settimana della Sicurezza Alimentare organizzata dal Dipartimento di Prevenzione della Asl di Frosinone.

Cinque  giorni di dibattito focalizzato sulle parole chiave Ambiente, Alimentazione e Salute, che rappresentano i riferimenti fondamentali per l’approccio ONE HEALTH, obiettivo dichiarato anche per il Dipartimento di Prevenzione della ASL di Frosinone.

L’evento ha visto esponenti della Regione Lazio, Responsabili degli Organismi di controllo Ricercatori dell’Istituto Superiore di Sanità, Docenti Universitari, Dirigenti del SSN, rappresentanti del settore delle produzioni agroalimentari, Medici e Specialisti a confronto per la crescita professionale del personale sanitario partecipante.  Per l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana, che ha patrocinato l’evento, sono intervenuti dirigenti veterinari della Sede di Roma e della Sezione di Latina,  con relazioni nella sessione dedicata alle produzioni tipiche locali del comparto ovicaprino e in quella dedicata all’analisi del rischio relativa alle contaminazioni ambientali ed alle loro conseguenze sulle produzioni alimentari.

Nella giornata conclusiva è emerso che la gestione interdisciplinare in tema di prevenzione in sicurezza alimentare  rappresenta un investimento efficace in termini di salute complessiva. Lo  scambio di informazioni e la messa a fattor comune delle risorse disponibili genera una gestione coordinata delle evidenze sanitarie, nella consapevolezza che  le semplificazioni imposte dalle esigenze organizzative dovranno sempre adattarsi  alla complessità delle realtà operative.

Campagna “Rispettare l’ambiente è salute”: al via il 5 giugno a Viterbo

Parte la campagna di sensibilizzazione e di comunicazione “Rispettare l’ambiente è salute”, promossa dalla Asl di Viterbo, finalizzata alla diffusione e alla realizzazione di buone pratiche per un ambiente pulito, sano e rispettato.  

Saranno presentate il prossimo 5 giugno  a Viterbo le campagne tematiche dei partner aderenti all’iniziativa(programma)

L’Istituto zooprofilattico Lazio e Toscana ha aderito alla campagna con il progetto RTA: Registro tumori Animali.
Il direttore sanitario, Andrea Leto, presenterà il rinnovato progetto dell’IZS Lazio e Toscana, partito il 1 febbraio 2018, che  si propone di raccogliere ed esaminare in laboratorio le neoplasie dei cani e dei gatti che vivono nel Lazio, a partire da quelli delle province di Roma, Latina e Viterbo.

E’ in costruzione un database strutturato, da utilizzare come base per analisi epidemiologiche e per studi di oncologia comparata.  Il Registro Tumori Animali è uno strumento di indagine epidemiologica  in oncologia comparata che pone la stessa attenzione alla salute dell’uomo e a quella degli animali, anche in considerazione della condivisione degli stessi ambienti.

Il progetto si inquadra nell’ottica “One Health”,  dove la prevenzione della diffusione delle malattie infettive ed il controllo delle zoonosi sono state il punto di partenza per sviluppare nuovi metodi di prevenzione e di tutela della salute umana, animale e dell’ambiente.