Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Abbandona lo stress non il tuo amico: la campagna IZS Lazio e Toscana con la Regione Lazio

In estate ritorna l’emergenza antiabbandono degli animali domestici, le partenze per le vacanze pongono il problema della presenza di un 4 zampe. La soluzione dell’abbandono rappresenta un problema sociale, è un gesto deplorevole e un reato penale, punibile con un anno di carcere e sanzioni fino a 10mila euro (art. 727 del codice penale “Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro”.)

L’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana e la Regione Lazio ricordano che abbandonare gli animali è un reato penale (Legge 20 luglio 2004, n.189), punibile fino a un anno di arresto, e lanciano insieme  la campagna  “Abbandona lo stress non il tuo amico” per vacanze senza stress e  con l’animale di casa.

Il fenomeno dell’abbandono non riguarda solo cani e gatti ma purtroppo coinvolge tutti gli animali d’affezione. La soluzione vacanze con il cane o il gatto può non essere gestibile? Le alternative esistono, come le pensioni, i dog sitter domiciliari.

Cosa fare se incontriamo un cane abbandonato? contattare le forze dell’ordine (Polizia stradale/Carabinieri/Polizie locali/Vigili del Fuoco) o chiamare il numero verde ProntoAnas 800841148 e/o se assistiamo al momento in cui l’animale viene abbandonato contribuiamo in ogni modo all’individuazione dei colpevoli.

Sono tante le campagne istituzionali lanciate per la prevenzione degli abbandoni,  tra queste vi segnaliamo:

 



Whatsapp Share