Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
PNAA

Corso “La Sorveglianza entomologica”: breve sintesi

Si sono appena concluse le due edizioni del corso:

LA SORVEGLIANZA ENTOMOLOGICA: “Piano nazionale di prevenzione, sorveglianza e risposta alle arbovirosi (PNA 2020-2025)”:

  • “Organizzazione di una rete entomologica per la Regione Toscana a tutela della salute pubblica” (2019/2021) – I edizione
  • “Organizzazione di una rete entomologica per la Regione Lazio a tutela della salute pubblica” (2021-2022) – II edizione  PARTE PRATICA

L’evento si è svolto nella I edizione presso l’Oasi di Burano ad Orbetello e presso l’Ospedale di Orbetello (Gr) il 17 giugno, mentre la II edizione si è svolta presso Villa Fogliano a Sabaudia (Lt) e presso l’Isola ecologica di Cisterna di Latina, il 24 giugno.

Il corso, di natura teorico pratica, ha visto la partecipazione di professionisti delle Asl afferenti ai Dipartimenti di Prevenzione, con particolare riferimento agli operatori che sono impegnati nell’attività di monitoraggio delle zanzare; 22 i partecipanti  nella prima giornata e 19 nella seconda.

Il Dr. Claudio De Liberato, (Direzione Operativa Diagnostica Generale) responsabile scientifico del progetto e principale relatore, ha mostrato nella prima parte della giornata le diverse tipologie di trappole per la cattura delle larve, come utilizzarle, dove posizionarle nella maniera più corretta. Molto interessante la possibilità di sperimentare l’attrezzatura direttamente sul campo, sia nell’Oasi di Burano che presso Villa Fogliano.

 

E’ stato possibile osservare i focolai larvali delle due specie di zanzara di maggior rilevanza sanitaria, Culex pipiens, tipica dell’ambiente naturale e Aedes albopictus (zanzara tigre), dell’ambiente urbano.

I numerosi momenti di dibattito, approfondimento ed interazione tra docente e partecipanti hanno sottolineato  l’importanza e l’interesse nei confronti dell’argomento e i suoi risvolti in Sanità pubblica consentendo così  l’acquisizione di competenze circa:

  • l’utilizzo di alcune delle più diffuse trappole per la sorveglianza dei culicidi;
  • la gestione delle attività di monitoraggio previste dal PNA 2020-2025
  • la ricerca di focolai larvali delle zanzare delle specie sopracitate, Culex pipiens ed Aedes albopticus

 

Brochure Sorveglianza Entomologica

Alimentazione animale: il primo punto della situazione del Piano regionale in attuazione del PNAA 2018-2020. Roma, 5-6 dicembre

Luogo: IZS Lazio e Toscana, Roma, Via Appia Nuova, 1411.
Data: 5, 6 dicembre 2018.
Programma.
Destinatari: Medici Veterinari e Tecnici della prevenzione dei servizi veterinari della Regione Lazio che svolgono attività di controllo ufficiale nel settore dell’alimentazione animale; veterinari e chimici dell’IZSLT.
Crediti ECM: 10.
Iscrizioni tramite Portale della Formazione dell’IZS Lazio e Toscana. Scadenza prorogata al 3 dicembre.

Il corso, organizzato dalla Regione Lazio e dall’IZS Lazio e Toscana,  si propone, a quasi un anno dell’applicazione del nuovo Piano Alimentazione Animale 2018-2020, come momento di sintesi e confronto sull’attività svolta a livello regionale, evidenziando punti di forza e criticità  riscontrate, utili al proseguimento del Piano stesso.

Saranno anche  illustrate le specifiche attività svolte dai diversi laboratori dell’IZS Lazio e Toscana impegnati nel controllo ufficiale dei mangimi ed i sistemi informativi gestionali per il campionamento e la reportistica gestiti dall’Osservatorio Epidemiologico.