Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
benessere animale

Accordo quadro di collaborazione Fondazione CMCC – IZSLT “One Health: la partnership italiana per un approccio integrato al tema della salute”

Persone, ecosistemi e animali: sono strettamente interconnessi e la salute è tema estremamente attuale e cruciale di questo complesso legame. Dalla ricerca avanzata e multidisciplinare nascono attività congiunte per una migliore conoscenza delle interdipendenze tra cambiamenti climatici, salute e sostenibilità nel contesto degli allevamenti zootecnici.

Nasce “Sostenibilità, Economia Circolare e One Health”, Accordo Quadro di Collaborazione tra Fondazione CMCC – Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici e Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana “M. Aleandri”.

 

È ormai ampiamente riconosciuto come il benessere dell’uomo e degli animali sia strettamente collegato all’ambiente e ai cambiamenti climatici.

 

La perdita di biodiversità e il degrado degli ecosistemi naturali rappresentano una minaccia per la salute e la qualità della vita, evidenziando la sempre più urgente necessità di un approccio intersettoriale e inclusivo per affrontare le sfide per la salute di oggi e del futuro.
La pandemia da COVID-19 ha avuto ripercussioni significative sui sistemi zootecnici e agroalimentari: ne emerge l’importanza di una gestione sostenibile e attenta a salute, ambiente, sicurezza, nella più vasta prospettiva dell’One Health e della circolarità.

 

È in questo contesto che la Fondazione CMCC (Centro Euro-Mediterraneo sui Cambiamenti Climatici) e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana “M. Aleandri” (IZSLT) hanno stipulato l’Accordo Quadro di Collaborazione “Sostenibilità, Economia Circolare e One Health” come promozione e incentivo alla ricerca, alle sue applicazioni e relativa divulgazione dei risultati.

Attraverso l’Accordo si formalizza la collaborazione tra i due istituti per realizzare congiuntamente attività scientifiche, l’organizzazione di corsi di formazione, lo scambio di expertise, la promozione e l’attivazione di altre iniziative, in relazione ad aree tematiche di interesse comune, che includono in particolare:

  • la salute e la sostenibilità degli allevamenti zootecnici, l’economia circolare nelle produzioni zootecniche e i feedback tra cambiamenti climatici e gli allevamenti, le produzioni e il benessere degli animali;
  • l’influenza delle variabili meteo-climatiche sulla diffusione di alcune malattie infettive e/o parassitarie che colpiscono gli animali, con particolare attenzione a quelle trasmesse da vettori.

“È evidente ormai come i cambiamenti climatici abbiano un ruolo cruciale sugli ecosistemi terrestri e sulle loro componenti” afferma la Dr.ssa Monia Santini, referente scientifico per la Fondazione CMCC delle attività che saranno svolte nell’ambito dell’Accordo.  “Il concetto One Health parte dal riconoscimento che la salute degli ecosistemi, degli animali e dell’uomo sono strettamente connesse tramite relazioni complesse e ancora difficili da capire nella loro totalità, come suggeriscono anche alcuni studi preliminari sull’esplosione dell’attuale pandemia. Inoltre, tali interazioni non sono costanti ma possono evolvere in un contesto ambientale che si modifica rapidamente, con variabilità climatica ed eventi estremi sempre più accentuati”.  Santini è Direttrice del polo di Viterbo della Divisione Impacts on Agriculture, Forests and Ecosystem Services del CMCC.  “Grazie a questo Accordo, la notevole mole di dati che la Fondazione CMCC produce, attraverso progetti e iniziative internazionali, riguardo al clima e agli impatti su risorse come vegetazione, suolo e acqua, nonché gli strumenti all’avanguardia adottati nell’analisi dei dati, possono ampliare e accelerare la conoscenza sulle interazioni alla base del paradigma One Health”.

 

L’accordo di collaborazione* stipulato con CMCC – dichiara il Dr. Ugo Della Marta, direttore generale IZSLT – nasce dalla reciproca vicinanza di obiettivi, abbiamo comuni campi di attività laddove i cambiamenti climatici producono effetti anche sulla salute animale e sulla produzione di alimenti. Questo accordo sigla il rinnovo di una partnership iniziata nel 2013, insieme abbiamo condotto progetti e avviato specifici programmi di formazione, aggiornamento e ricerca. I temi di approfondimento comune stabiliti in questo rinnovo di accordo sono la sostenibilità e l’impatto ambientale, la valorizzazione etica del rapporto uomo-animale, la salute e la sostenibilità degli allevamenti, l’economia circolare nelle produzioni zootecniche. Il nostro Istituto, coordinato per noi dalla Dr.ssa Sezzi, collabora in questo gruppo multidisciplinare nato dalla sinergia di competenze agronomiche, zootecniche, biologiche, chimiche, farmacologiche ed ecologiche. Lavoreremo insieme per sviluppare nuovi metodi di prevenzione e di tutela della salute una e unica per l’uomo, l’animale e l’ambiente e nello specifico per definire nuove misure di intervento utili ad assicurare un equilibrio tra cambiamenti climatici e gli allevamenti, le produzioni e il benessere degli animali.

*Accordo Quadro di Collaborazione “Sostenibilità, Economia Circolare e One Health”

Fondazione-CMCC

 

Contatti:
Dott.ssa Erminia Sezzi- U.O.T Lazio Nord/Viterbo
Tel 0761/250147
erminia.sezzi@izslt.it

Ciclo di incontri “Focus sulla conoscenza”: disponibili le prime presentazioni

Il ciclo di webinar “Focus sulla conoscenza” nasce come un momento di incontro e confronto su temi e argomenti di attualità prevalentemente nelle aree della sicurezza alimentare,  della sanità e benessere animale, della diagnostica di laboratorio e di  altri ambiti vicini.

Video di presentazione. 

L’11 marzo è stata inaugurata l’iniziativa con il seminario di R. Lorenzetti
Il ruolo dei batteriofagi nella lotta alle contaminazioni e alle infezioni batteriche”, a cui hanno partecipato circa 60 persone.

Il 25 marzo è seguito l’intervento di A. Carvelli “Il nuovo approccio alla bluetongue”, che ha toccato quasi i 150 partecipanti, data la tematica di elevato interesse.

G. Giacinti ha trattato l’8 aprile un argomento rilevante sotto i profili zootecnico e sanitario, “Asciutta selettiva nella vacca da latte: aspetti generali e applicazione in campo” anch’esso molto seguito.

Il 21 aprile ha registrato una grande partecipazione con quasi 200 persone collegate l’intervento di C.  Roncoroni dal titolo
“Classyfarm e le sue applicazioni in epidemiologia, benessere e consumo del farmaco”.

Il 5 maggio P. De Santis ha trattato l’argomento della “Sperimentazione animale”.

Scarica le presentazioni.

Prossimo appuntamento “Zecche e sanità pubblica”, il 19 maggio, collegamento dalle 14.15. Relatrice: Giulia Barlozzari, Sierologia, IZSLT.

 

Gli incontri sono aperti al personale esterno e interno all’IZS Lazio e Toscana appartenenti a tutte le figure professionali interessate.

Iscrizione  tramite mail a miram.colantonio@izslt.it. Circa uno-due giorni prima del seminario sarà inviato agli iscritti il link per il collegamento alla piattaforma.

 

Ciclo seminari Focus sulla conoscenza I semestre

Focus sulla conoscenza – “Classyfarm e le sue applicazioni in epidemiologia, benessere e consumo del farmaco”, 21 aprile – ISCRIZIONI CHIUSE

Foto C. Roncoroni

Nell’ambito del ciclo di webinar della serie “Focus sulla conoscenza”, il 21 aprile, 14.30-15.30, si terrà l’incontro

“Classyfarm e le sue applicazioni in epidemiologia, benessere e consumo del farmaco”,
ISCRIZIONI CHIUSE.
relatrice la Dott.ssa Cristina Roncoroni, veterinario della Direzione Igiene delle Produzioni e Salute Animale dell’IZS Lazio e Toscana.

Iscrizioni entro il 20 aprile 2021  tramite la mail miriam.colantonio@izslt.it.
Il giorno prima del seminario sarà inviato agli iscritti il link per il collegamento alla piattaforma.

In sintesi:
Una breve panoramica sulla genesi, attuale evoluzione e sviluppi futuri di un sistema a servizio della sanità animale e sicurezza alimentare in linea con la recente normativa europea in materia di Animal Health Law e di Official controls. L’argomento diventa ancor più interessante alla luce della recente presentazione del Sistema Nazionale di Qualità Benessere Animale, che istituisce un sistema di certificazione della qualità per il benessere animale, con parametri a valenza nazionale fissati e condivisi dal MiPAF e MdS.

Ciclo seminari Focus sulla conoscenza I semestre

L’iniziativa nasce come un momento di incontro e confronto su temi e argomenti di attualità prevalentemente nelle aree della sicurezza alimentare, della sanità e benessere animale, della diagnostica di laboratorio e di eventuali altri ambiti vicini.

Gli incontri sono aperti al personale esterno e interno all’IZS Lazio e Toscana appartenenti a tutte le figure professionali interessate.

Focus sulla conoscenza – Webinar “Il nuovo approccio alla Blue Tongue” – 25 marzo

Nell’ambito del ciclo di webinar della serie “Focus sulla conoscenza”, il 25 marzo, 14.30-15.30, si terrà l’incontro  “Il nuovo approccio alla Blue Tongue”, relatore il Dott. Andrea Carvelli, dirigente veterinario dell’Osservatorio Epidemiologico dell’IZS Lazio e Toscana.
Iscrizione tramite Portale della Formazione – www.izslt.it. Circa uno-due giorni prima del seminario sarà inviato agli iscritti il link per il collegamento alla piattaforma.

In sintesi:

La bluetongue è una malattia importante nella Sanità Pubblica Veterinaria.
Paradigma del cambiamento climatico, da malattia esotica è diventata malattia endemica in neanche 20 anni.
Comparsa in Italia agli inizi del 2000, con epidemie che hanno decimato gli ovini italiani, negli anni ha saputo cambiare vettore ed habitat, causare tassi di morbilità/mortalità/letalità contrastanti e visto più di 7 diversi sierotipi colpire l’Italia e l’Europa.
Responsabile di gravi conseguenze economiche dovute a danni diretti e soprattutto danni indiretti, negli ultimi anni è stata fonte di forti contrasti tra i Paesi europei sull’entità delle misure di controllo.
Da meno di due anni, l’attività della veterinaria pubblica nei confronti della bluetongue è stato ridimensionata. Assieme a questo ridimensionamento però, si accompagna la fine dei finanziamenti per le vaccinazioni e per i danni agli allevatori. Che evoluzione epidemiologica dobbiamo aspettarci dopo i numerosi focolai di fine 2020?

Ciclo seminari “Focus sulla conoscenza” I semestre

L’iniziativa nasce come un momento di incontro e confronto su temi e argomenti di attualità prevalentemente nelle aree della sicurezza alimentare,  della sanità e benessere animale, della diagnostica di laboratorio e di eventuali altri ambiti vicini.

Gli incontri  sono aperti al personale esterno e interno all’IZS Lazio e Toscana appartenenti a tutte le figure professionali interessate.

Iscrizione tramite Portale della Formazione – www.izslt.it. Circa uno-due giorni prima del seminario sarà inviato agli iscritti il link per il collegamento alla piattaforma.

Gli Istituti Zooprofilattici al Forum Risk Management: “La nuova legislazione europea per la sicurezza alimentare ed il benessere animale” – Le presentazioni – Firenze, 29 novembre

Anche quest’anno gli Istituti Zooprofilattici (IIZZSS) hanno partecipato al Forum Risk Management in Sanità , l’appuntamento di riferimento per il panorama della Sanità nazionale, il momento di incontro tra tutti gli operatori del settore,  svolto dal 26 al 29 novembre, a Firenze,  presso la Fortezza da Basso.

Per tutta la durata della manifestazione  gli  Istituti zooprofilattici sono stati  presenti con uno stand espositivo allestito per i visitatori che hanno potuto   ricevere informazioni, risposte e approfondimenti  sui temi di sanità animale e sicurezza alimentare, salute dell’uomo e degli animali.

 

Venerdì 29  nella sala Minerva dalle 9.00 alle 13.30  si è tenuto   il convegno “Nuova legislazione europea per la sicurezza alimentare ed il benessere animale”  organizzato dagli Istituti in collaborazione con il  Ministero della Salute. (scarica il programma).

Alla vigilia  della piena applicabilità  del Regolamento (UE) 2017/625: sui controlli ufficiali lungo la filiera agroalimentare (prevista per il 14 dicembre)  ovvero  in considerazione della prossima entrata in vigore del nuovo sistema dei controlli ufficiali,   la mattinata  ha focalizzato  l’attenzione su argomenti di grande attualità e rilevanza  per la sanità veterinaria  e la sicurezza degli alimenti. Esperti ed autorevoli relatori hanno offerto  aggiornamenti e spunti  propedeutici, la  tavola rotonda ,   “Nuova legislazione europea: quali impatti per la salute dell’uomo, degli animali e per i mercati?”,  ha avviato  in aula  un confronto con tutte le parti interessate, dalle istituzioni sanitarie centrali e regionali, ai rappresentanti della produzione e dei consumatori,   alla FNOVI (Federazione Nazionale degli Ordini Veterinari Italiani) e al SiVeMP (Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica). Numerosa ed importante la partecipazione  per l’evento, che ha coinvolto il pubblico in sala grazie all’interesse suscitato dalle relazioni ed interventi  e alle tematiche di attualità  proposte durante l’intera mattinata.

Presentazioni: Zilli R., Prof. D’Ascenzi C. e Dott.ssa Rolandi S..