Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Regione Lazio consegna all’IZS Lazio e Toscana gli attestati di benemerenza per l’impegno nella lotta alla pandemia.

La Regione Lazio ha voluto ringraziare tutti gli operatori sanitari e amministrativi per l’impegno profuso nei due anni di pandemia.

Venerdì 30 luglio il direttore generale dr. Ugo Della Marta ha accolto la visita dell’Assessore alla Sanità e all’Integrazione socio sanitaria del Lazio, dr. Alessio D’Amato, insieme al Direttore Amministrativo Dr. Manuel Festuccia e ad una esigua rappresentanza del personale dello Zooprofilattico.

L’assessore D’Amato ha consegnato personalmente i primi 15 attestati, come segno di riconoscenza della Regione Lazio per il grande impegno e il lavoro nella lotta contro il COVID-19.

“È un importante riconoscimento –  dichiara Ugo Della Marta – per lo sforzo richiesto a tutto il personale durante il lungo periodo di pandemia. Un grande impegno ancora in atto, un lavoro senza sosta in cui tutti hanno mostrato flessibilità e resilienza nel saper restare in prima linea senza risparmiarsi. Un lavoro di squadra con tutto il sistema sanitario regionale che ci ha assistito e coordinato, – ringrazio la cabina di Regia dell’unità di crisi della Regione Lazio, per il supporto, le informazioni puntuali e il sistema di rete che ha indicato ogni momento la direzione da seguire.  Oggi questo ringraziamento viene consegnato ai pochi in presenza in questa cerimonia, ma vale per tutti i colleghi che a vario titolo, con spirito di servizio, spessore professionale e disponibilità hanno lavorato per le attività di sorveglianza del COVID-19 attribuiteci dall’Autorità Competente regionale e per la continuità ed efficacia mantenuta nei compiti ed attribuzioni Istituzionali proprie dell’Ente.”

L’Assessore regionale alla salute ha rivolto un sentito ringraziamento agli operatori sanitari per l’impegno che da 536 giorni stanno mettendo nella lotta alla pandemia.

“Questa pandemia, – afferma l’Assessore –  ha cambiato le nostre vite, il nostro approccio alle relazioni nei rapporti, nei contesti urbanizzati, nei comportamenti, ma siamo più forti, abbiamo la consapevolezza che da soli nessuno ce la può fare, assieme possiamo farcela, siamo una squadra. Abbiamo accelerato l’innovazione tecnologica, lo sviluppo della digitalizzazione consente una velocità che nel sistema sanitario è essenziale per acquisire strumenti molto utili. Voglio esprimere la gratitudine, dire grazie a tutti voi che con il vostro lavoro avete contribuito a produrre risultati importanti.”

Correre più velocemente del virus fin dall’inizio, questa la strategia della Regione Lazio oggi vista con grande rispetto da tutte le altre regioni ma anche a livello europeo, grazie al lavoro che abbiamo fatto tutti insieme finora.

Guarda il video  di apertura cerimonia



Whatsapp Share