Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Convegno “La Peste suina africana: l’importanza di una sorveglianza integrata”

  Il 23 gennaio nell’auditorium “Biagio D’Alba” del Ministero della Salute, si è svolto il convegno dal titolo “La peste suina africana: l’importanza di una sorveglianza integrata”. L’evento è stato organizzato dal Ministero della Salute in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Umbria e Marche, sede del Centro di Referenza Nazionale per le pesti suine. La giornata è stata caratterizzata dagli interventi di relatori di alto profilo, sia a livello nazionale che internazionale... Leggi tutto »

Primo caso di Peste suina africana in Grecia

La malattia, rilevata il 5 febbraio,  ha colpito un piccolo allevamento di suini a conduzione familiare, localizzato a Serres, nel nord del Paese, al confine con Bulgaria e Macedonia settentrionale. Scheda OIE con indicazione delle misure adottate. Aggiornamenti al 13 febbraio da parte dell' OIE.  

Ricerca scientifica – Studio sulla sieroprevalenza di Coxiella burnetii (febbre Q) nei bovini e negli ovini in Italia centrale

E’ stato recentemente pubblicato sulla rivista “Epidemiology & Infection” l’articolo “Cross-sectional serosurvey of Coxiella burnetii in healthy cattle and sheep from extensive grazing system in central Italy”. La pubblicazione è stata realizzata da ricercatori dell’IZS Lazio e Toscana in collaborazione con il Servizio Regionale per l’Epidemiologia, Sorveglianza e controllo delle Malattie Infettive (SERESMI) e l’Istituto Nazionale Malattie Invettive (INMI) “Lazzaro Spallanzani”. Coxiella burnetii è il batterio responsabile della febbre Q, malattia zoonotica... Leggi tutto »

Pantera nel Foggiano: eseguite le analisi forensi presso l’IZS Lazio e Toscana

Da qualche settimana nelle campagne del foggiano è aperta la caccia alla pantera nera, nelle stesse zone intorno a San Severo era stata recuperata  la carcassa di una capra sgozzata:  le indagini genetiche svolte dal Centro di Referenza Nazionale di Medicina forense veterinaria, Laboratorio di Diagnostica Molecolare,  dell'IZS Lazio e Toscana, non hanno evidenziato traccia di DNA riferibili al felino. I risultati, dichiara il direttore generale dell’istituto del centro Italia, dr... Leggi tutto »