Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Trichinellosi

[gallery ids="89915,89916,89917"] La Trichinellosi è una malattia parassitaria dovuta a nematodi appartenenti al genere  Trichinella. Il parassita Si conoscono ad oggi 11 specie di Trichinella, indistinguibili tra loro su base morfologica ma che si presentano all’esame microscopico sotto forma di piccole larve spirali rinchiuse o meno in cisti a forma di limone (specie incapsulate e non incapsulate), localizzate soprattutto nei muscoli. Trichinella britovi - stereomicroscopio (foto T. Zottola) [gallery ids="89902,89901,89900"] L'epidemiologia Si tratta di una... Leggi tutto »

Trichinella britovi in carni di cinghiali. Due casi nel Sud del Lazio

Sono recentissimi due casi di ritrovamento di larve di Trichinella in cinghiali abbattuti a caccia nei territori delle province di Frosinone e di Latina. L’identificazione è stata effettuata presso l’Unità Operativa territoriale Lazio Sud sede di Latina attraverso il metodo dell’agitatore magnetico con digestione artificiale. Le larve sono state conferite all’ European Union Reference Laboratory for Parasites presso l’Istituto Superiore di Sanità dove è stata effettuata la genotipizzazione identificando la specie Trichinella... Leggi tutto »

Controllo delle micotossine negli alimenti nel 2018: relazione del Ministero della Salute

Il Ministero ha coordinato l’attività di controllo ed elaborato i risultati ottenuti dalle analisi effettuate da IIZZSS (istituti zooprofilattici sperimentali) e ARPA (agenzie regionali protezione ambiente) sui campioni prelevati dalle Autorità locali (ASL) e USMAF-SASN (uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e dei servizi territoriali di assistenza sanitaria al personale navigante e aeronavigante). Il Piano nazionale 2018 prevedeva di effettuare 200 campioni di alimenti per il programma di monitoraggio... Leggi tutto »