Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

ISPRA, CUFRAA e IZSLT: un partenariato per il recupero della Starna Italica nel progetto Life Perdix.

La Starna italica

Diffusa fino al secolo scorso nei territori appenninici e alpini, a partire dalla metà del ‘900 è andata incontro ad un progressivo declino in termini di numerosità. Il fenomeno, causato principalmente dal decadimento dell’habitat ed alla pressione umana diretta,  ne ha determinato l’estinzione formale in natura. E’ presente infatti unicamente un numero limitato di esemplari in alcuni allevamenti del nord Italia. La Starna italica è un uccello di media taglia, stanziale e camminatore.  Negli adulti il colore del mantello varia  dal   grigio-azzurro al rossastro.  Predilige ambienti rurali aperti, caratteristica che l’ha resa sensibilmente più vulnerabile rispetto ad altre specie aviarie.

Il progetto LIFE Perdix

“Ogni giorno nuove specie si estinguono, insieme possiamo salvarle”. Questo il messaggio “serio” del divertente spot realizzato nell’ambito del progetto LIFE Perdix per la reintroduzione di una specie estinta in natura da alcuni decenni: la Starna italica. Si tratta di uno spot giocato soprattutto sull’effetto sorpresa e sull’ironia – ha dichiarato Antonino Morabito, responsabile benessere animale di Legambiente

Guarda il Video

L’obiettivo di LIFE Perdix è ottenere una popolazione vitale di Starna italica all’interno della ZPS Valle del Mezzano.

Il ritorno della Starna italica è un progetto in tre fasi, dal 2019 al 2024, cofinanziato dalla Comunità europea, “Life Perdix – Italian Grey Partridge reintroduction in Italy, mira a tutelare la biodiversità italiana a partire dalla conservazione della Starna italicae,  vede collaborare insieme un ampio partenariato,  guidato dall’Istituto Superiore per la Protezione Ambientale (ISPRA), i Carabinieri del Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari (CUFAA),   e  la UOT Toscana Nord dell’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana.

Questo accordo di collaborazione nasce nell’ambito di un Progetto LIFE17 NAT/IT/000588 PERDIX finalizzato al recupero della Starna italica (Perdix perdix italica) tramite selezione genetica, captive breeding e conservazione ex situ del taxon endemico dichiarato ormai estinto in natura.

Il ruolo dell’IZS Lazio e Toscana,  è quello del  controllo sanitario delle Starne italiche (Perdixperdix italica) tramite il monitoraggio sistematico e periodico dello stato di salute degli animali nelle diverse fasi di allevamento (Fase 1, 2 e 3) mediante l’applicazione di definiti Protocolli diagnostici inmodo proporzionale ai quantitativi allevati.

Sono previsti sopralluoghi, esami batteriologici, parassitologi, virologici e sierologici su uova, soggetti deceduti o in scadenti condizioni di salute, matrici biologiche prelevate da soggetti vivi e campioni ambientali.

La creazione di sinergie tra Amministrazioni su materie di interesse comune, permette di mettere a sistema informazioni, dati e conoscenze e sviluppare risultati fruibili ed utili a soddisfare efficacemente interessi pubblici primari.

 



Whatsapp Share