Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Carni suine trasformate: indicazione in etichetta del luogo di provenienza

Con Decreto Interministeriale del 06 agosto 2020  (Gazzetta Ufficiale n.230 del 16-9-2020), relativo all’indicazione del luogo di provenienza nell’etichetta delle carni suine trasformate, si stabilisce che sulle etichette degli alimenti trasformati a base di carni suine siano indicati:

  • il “Paese di nascita: (nome del paese)”
  • il “Paese di allevamento: (nome del paese)” e
  • il “Paese di macellazione: (nome del paese)”

dei suini.

Nel caso in cui la carne provenga da maiali nati, allevati e macellati in un unico paese, può essere usata l’indicazione “Origine: (nome del paese)”, e se il paese in questione è l’Italia può essere utilizzata la dicitura “100% italiano”.

Se invece la carne proviene da suini nati, allevati e macellati in uno o più stati europei o extra-europei, possono essere usate le indicazioni “Origine: UE”, “Origine: extra UE” e “Origine: Ue e extra UE”.

Queste le principali motivazione alla base del provvedimento:

  • assicurare una corretta e completa informazione ai consumatori;
  • rafforzare la prevenzione e la repressione delle frodi; alimentari e della concorrenza sleale;
  • potenziare la tutela dei diritti di proprietà industriale e commerciale anche delle indicazioni geografiche semplici


Whatsapp Share