Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Registro Tumori negli animali d’affezione: l’attività dell’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana

document-27655_960_720

Cos’è un Registro dei Tumori                                                                                                                                                          

I Registri tumori sono delle strutture coinvolte nella raccolta sistematica di informazioni su malati di cancro residenti in un determinato territorio.

Le informazioni raccolte includono il tipo di cancro diagnosticato, il nome, l’indirizzo, l’età e il sesso del malato, le condizioni cliniche in cui si trova, i trattamenti che ha ricevuto e sta ricevendo e l’evoluzione della malattia. Questi dati sono essenziali per la ricerca sulle cause del cancro, per la valutazione dei trattamenti più efficaci, per la progettazione di interventi di prevenzione e per la programmazione delle spese sanitarie (AIRTUM).

 

Il Registro Tumori Animali

Il Registro Tumori Animali (RTA) ha la finalità di rilevare e di elaborare i dati relativi alla patologia neoplastica negli animali che vivono a contatto con l’uomo (cani e gatti), per confrontarli con i dati disponibili della la popolazione umana residente nelle stesse aree. Lo studio comparativo sul comportamento biologico dei tumori spontanei e sull’eventuale ruolo giocato da fattori di rischio ambientale può fornire utili indicazioni per la prevenzione di neoplasie che colpiscono la specie umana.

E’ stato infatti osservato che:

  • numerose neoplasie sono comparabili nelle diverse specie, in quanto innescate da meccanismi simili e caratterizzati da un  comportamento biologico analogo;
  • cani e gatti, vivendo a stretto contatto con l’uomo, condividono con questo l’esposizione a fattori oncogeni comuni;
  • gli animali, avendo un ciclo vitale più breve rispetto all’uomo, possono costituire un sistema biologico di allarme   precoce riguardo l’insorgenza  delle neoplasie spontanee, con particolare rilievo verso quelle ambiente-correlate.

 

Cosa fa l’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana

Presso l’Istituto Zooprofilattico Lazio e Toscana è stato attivato negli anni scorsi un Progetto di ricerca nell’ambito dell’attività diagnostica anatomo-istopatologica  con l’obiettivo di istituire un Registro Tumori Animali nella città di Roma, partendo da un’area pilota individuata nel territorio di competenza dell’ASL RM/B, area caratterizzata da alta densità e copresenza di  zone a carattere urbano e agricolo.

Attualmente un progetto simile è in corso nel territorio della ASL RM/H (vedi Progetto Radon).

istologico tumori
Carcinoma polmonare cane maschio

Azioni intraprese

  • predisposizione di una scheda per la raccolta dei dati anamnestici e l’invio del campione;
  • realizzazione del RTA, attraverso il coinvolgimento di tutti i veterinari liberi professionisti che operano nei 53 tra ambulatori e cliniche del territorio di  competenza dell’ASL RM/B;
  • inserimento dei dati raccolti completi di diagnosi istopatologica in un database elaborato sul modello in uso  presso il Centro di Referenza  Nazionale per l’Oncologia Veterinaria e Comparata (CEROVEC) dell’Istituto Zooprofilattico del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta.

Una procedura analoga è stata eseguita per i campioni di sospetta neoplasia di cane e di gatto che sono pervenuti presso la nostra sede di Roma nell’ambito dell’attività di diagnostica istopatologica, citologica e necroscopica. I dati ottenuti sono stati accorpati a quelli relativi agli animali residenti nella ASL Roma B per un’analisi descrittiva più ampia dei tumori rilevati.

 

Il Progetto Radon

Il radon è un gas radioattivo immesso nell’aria ambientale, proveniente dal decadimento dell’uranio presente nelle rocce, nel suolo e nei materiali da costruzione.

L’IZSLT, nell’ambito collaborazione tra sanità veterinaria  e sanità pubblica, sta promovendo uno studio per evidenziare in cani e gatti tumori associati all’esposizione di questo gas, eventualmente correlabili a casi già diagnosticati nell’uomo. L’ indagine è in corso nell’area dell’ASL Roma H per le caratteristiche del territorio. Per i veterinari degli ambulatori e delle cliniche di questa zona gli esami istologici e citologici sono a titolo gratuito.

Alcuni dati

Nei campioni pervenuti tra il 2013 al giugno 2015 sono stati diagnosticati 1307 casi di tumore in cani e gatti (1110 cani e 197 gatti) provenienti dall’area di Roma

CANI                                                                                                CaneCorso_(23)                                                                                                                                                                                        – tumori maligni: 729, benigni: 381;
– 86% dei casi ha coinvolto soggetti con più di 7 anni di età;
–  sedi maggiormente colpite da tumori di tipo maligno:
mammella  femminile, tessuto connettivo e sottocutaneo, cute, organi genito-urinari;
–  tipologia di tumore maggiormente riscontrata nei maschi: mastocitoma;

–  tipologia di tumore maggiormente riscontrata nelle femmine: carcinoma complesso.

GATTI                                                                                                   gatto europeo                                                                                                                            

–  tumori maligni: 165, benigni 32;
– 85% dei casi ha coinvolto soggetti con più di 7 anni di età;
–  sedi maggiormente colpite da tumori di tipo maligno:
tessuto connettivo e sottocutaneo, cute, mammella femminile, apparato digerente e peritoneo;
– 
tipologie di tumore maggiormente riscontrate sia nei maschi che nelle femmine: fibrosarcoma e 
carcinoma squamoso.


 Programmi futuri

  • proseguire l’attività di diagnostica e di monitoraggio;
  • incrementare il Registro tumori;
  • promuovere un continuo scambio di informazioni tra veterinari del servizio pubblico e liberi professionisti, per aumentare la casistica e favorire lo studio delle cause e della diffusione delle neoplasie;
  • implementare un sistema di raccolta dati basato sulla gestione informatizzata tramite il SIEV (Sistema Informativo per l’epidemiologia  veterinaria) di una scheda anamnestica degli animali da compagnia per la gestione completa dei campioni , dal prelievo, all’esame di laboratorio sino al  referto consultabile on line. La scheda clinica verrà messa a disposizione anche per le visite successive al fine di ricostruire la storia  sanitaria degli animali.

Schede d’accompagnamento campioni

Modulo Registro Tumori

Modulo Progetto Radon

Modulo Progetto Radon Esame Citologico

 

Contatti

Dott.ssa Paola Scaramozzino – Osservatorio Epidemiologico IZSLT
06/79099472 – paola.scaramozzino@izslt.it

Dott.ssa Claudia Eleni – Laboratorio Anatomoistopatologia IZSLT
06/7909946 – claudia.eleni@izslt.it

Dott.ssa Manuela Scarpulla – Laboratorio Sierologia, Citologia Diagnostica
06/79099451 – manuela.scarpulla@izslt.it