Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
pollame

“Prevenzione dell’Influenza Aviaria” – evento per gli allevatori, Viterbo 07 giugno

Data: 07 aprile, h 15.00-19.15.

Destinatari:  allevatori del settore avicolo della provincia di Viterbo.
Sede: Resort Acquarossa, Strada Teverina 86 – Viterbo (VT).
Programma.

L’iniziativa rientra nel Fondo per l’emergenza avicola nella Regione Lazio, Programma di attuazione delle attività di cui al D.M. 14/03/2018.
La finalità è quella di  informare gli allevatori sulla situazione epidemiologica dell’Influenza aviare in Europa e in Italia e sulle misure di biosicurezza da adottare in una Provincia ad alto rischio, quale è quella di Viterbo.

Modalità d’iscrizione
La partecipazione è gratuita.
Inviare una mail all’indirizzo enrica.sarrecchia@gmail.com entro  il 30 maggio 2022.
La Segreteria Organizzativa invierà una mail con conferma di partecipazione il 1 giugno

Influenza aviaria in Europa dal dicembre 2021 al marzo 2022 (EFSA)

European Food Safety Authority, European Centre for Disease Prevention, Control, European Union Reference Laboratory for Avian Influenza

EFSA Journal Volume 20, Issue 4
(onlinelibrary.wiley.com/doi/10.2903/j.efsa.2022.7289)

Tra il 9 dicembre 2021 e il 15 marzo 2022, sono stati segnalati 2.653 riscontri di virus dell’influenza aviaria ad alta patogenicità (HPAI) in 33 paesi dell’UE/SEE e nel Regno Unito nel pollame (1.030), in natura (1.489) e negli uccelli in cattività (133).

I focolai nel pollame sono stati registrati principalmente dalla Francia (609), dove da ottobre 2021 sono stati identificati due cluster spazio-temporali, seguita da Italia (131), Ungheria (73) e Polonia (53).
Questi Paesi rappresentavano insieme 12,8 dei 17,5 milioni di volatili abbattuti negli stabilimenti avicoli colpiti dall’HPAI in questo periodo di riferimento.

Continua