Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Tariffario on-line: disponibile la modalità “carrello”

 

Tariffario on line: il tariffario delle prove di laboratorio erogate dall’Istituto si è arricchito della funzione “carrello” , per dare la possibilità al cliente dell’IZSLT di visionare le diverse prove di interesse e valutare in via preventiva il costo del pacchetto di prove scelto.

Consente inoltre, qualora lo stesso non avesse l’opportunità di recarsi in Istituto, di provvedere al pagamento anticipato di quanto richiesto utilizzando il sistema pago PA*.
Il sistema implementato prevede la possibilità di selezionare la prova utilizzando quattro tendine.

 

Completata la selezione delle prove che si intende richiedere, dopo l’inserimento di alcuni dati obbligatori (Nome, Cognome, Codice Fiscale, ecc.) e la relativa conferma, il sistema restituisce un avviso di pagamento fornito di IUV (Identificativo Univoco di Versamento), QRCode e CBILL.

L’avviso avrà una validità di 15 giorni.

Il pagamento potrà essere effettuato utilizzando tutti i canali abilitati:

  • direttamente sul sistema “pagamento on-line“messo a disposizione per i nostri clienti dopo l’acquisizione dello IUV
  • presso le agenzie della Banca Popolare dell’Emilia Romagna
  • utilizzando l’home banking dei PSP (loghi CBILL o pagoPA)
  • presso gli sportelli ATM bancari abilitati
  • presso i punti vendita di SISAL, Lottomatica e Banca 5
  • presso gli Uffici Postali

Successivamente, associando anche la ricevuta di pagamento, il cliente potra’ consegnare il campione, direttamente o tramite corriere, presso le Accettazioni dell’Istituto che provvederanno a produrre la fattura.
Il campione dovrà essere sempre accompagnato dalla ricetta medico-veterinaria e dalla nota prodotta dal Carrello riportante l’elenco degli esami richiesti.

*PagoPA è il sistema di pagamenti elettronici realizzato per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.
Il sistema pagoPA è stato realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) in attuazione dell’art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale e del D.L. 179/2012, come convertito in legge

 



Whatsapp Share