Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
malattie api

Aethina tumida in Europa: ricerca ed esperienza di campo – Lamezia Terme, 6 ottobre

Data: domenica 6 ottobre 2019
Sede:  Agriturismo Masseria “I Risi” Via Jan Palach 1 – Lamezia terme (CZ)
Organizzatori: IZS Portici e FAI Calabria
Patrocinatori: IZS Lazio e Toscana, SVETAP (Società Scientifica Veterinaria per l’Apicoltura), Confaagricoltura Calabria

Programma.
Iscrizioni: http://formazione.izsmportici.it entro il 26 settembre 2019.
Accreditato ECM.

L’evento, organizzato in sinergia tra il mondo della ricerca, il settore produttivo apistico e le istituzioni competenti, si propone di fare il punto sullo stato dell’arte relativamente all’emergenza sanitaria Aethina tumida in Italia, con uno sguardo all’Europa.

L’organizzazione del convegno si avvale di competenze tecnico-professionali esperte operanti a livello nazionale e internazionale. In tal modo la formazione dei veterinari (liberi professionisti e del settore pubblico) partecipanti al convegno potrà arricchirsi di elementi di interesse per il settore, ma affrontati dai  punti di vista delle diverse professionalità

 

A Roma il Simposio Internazionale sulla Sanità delle Api dal 13 al 15 febbraio.

La salute delle API, l’ambiente e i prodotti dell’alveare al centro del  simposio internazionale che si è tenuto  a Roma presso l’Hotel Palatino in Via Cavour dal 13 al 15 febbraio.

Quali sono le principali minacce che mettono a rischio la salute delle api?

Gli insetticidi, l’uso di prodotti chimici, nuovi predatori e parassiti, le nostre api corrono pericoli dai quali vanno protette. L’impatto dell’azione dell’uomo sull’ambiente e i cambiamenti climatici comportano rischi molto seri per la salute delle api e le più importanti Istituzioni italiane ed internazionali dedicano a questo tema studio, formazione e ricerca. L’ONU ha dedicato alle api una giornata mondiale che si celebra il 20 maggio.

L’IZS Lazio e Toscana ha organizzato in collaborazione con Apimondia (Federazione Internazionale delle Associazioni di Apicoltori) ed il Ministero della Salute, il simposio internazionale sulla sanità delle api. Aspetti teorici in aula, le buone pratiche apistiche, Aethina tumida (o piccolo coleottero dell’alveare), le “altre” malattie delle api e “la contaminazione ambientale”  i temi  centrali  del dibattito presentati e discussi nelle due giornate del 13 e 14 febbraio.    Relatori di spicco internazionale ed esponenti del mondo scientifico e della sanità pubblica veterinaria hanno prestato il loro contributo partecipando ai lavori dei comitati scientifico e promotore per la messa a punto di un programma coordinato dal responsabile scientifico dell’evento, Giovanni Formato. Oggi – afferma Formato – con le conoscenze scientifiche e i mezzi all’avanguardia a disposizione possiamo proteggere la salute di questi speciali insetti e garantire la qualità del prodotto dell’alveare attraverso le analisi di laboratorio per consegnare al consumatore miele sano prodotto da un’ape in salute. La produzione del miele è un ottimo motivo per salvaguardarle, ma non l’unico.

Aspetti più pratici  la giornata di sabato 15 con  Marco Pietropaoli, medico veterinario dello zooprofilattico,   che ha guidato la visita di un importante apiario presso l’azienda agricola Manfredini di Viterbo .

 

Programma.
Tutte le informazioni nel sito http://www.apimondiaroma2019.com.