Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Privacy

Informativa sulla Privacy art. 13 del Regolamento UE n. 2016/679

  1. Titolare del trattamento e Responsabile della protezione dei dati
  2. Finalità e base giuridica del trattamento
  3. Categorie di dati trattati
  4. Destinatari o categorie di destinatari dei dati
  5. Diritti degli Interessati
    5.1 Deroghe all’esercizio dei diritti
    5.2 Modalità di esercizio dei diritti
  6. Periodo di conservazione dei dati
  7. Trasferimento dei dati verso paesi terzi
  8. Informativa sul trattamento dei dati di navigazione e cookie
  9. Reclamo o segnalazione al Garante per la protezione dei dati personali

1. Titolare del trattamento e Responsabile della protezione dei dati

Il Titolare del Trattamento è Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana ‘M. Aleandri’ (Istituto), Via Appia Nuova 1411 – 00178 Roma.
Il Responsabile della protezione dei dati, Dr. Renato Colafrancesco, può essere contattato presso Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana ‘M. Aleandri’, Data Protection Office, Via Appia Nuova 1411 – 00178 Roma., E-mail: privacy@izslt.it , PEC: izslt@legalmail.it

2. Finalità e base giuridica del trattamento

L’Istituto tratta i dati personali di persone fisiche, persone giuridiche, ditte individuali e/o liberi professionisti (“Interessati”) per:

 

Finalità perseguite Base giuridica che legittima il trattamento Consenso Obbligatorietà del dato
01 Istituzionale (norme sull’ordinamento degli IIZZSS) SI NO SI
02 necessità di eseguire un contratto di cui l’Interessato sia parte o di eseguire attività precontrattuali su sua richiesta SI NO SI
03 necessità di adempiere ad obblighi legali (es. obblighi previsti dalla normativa antiriciclaggio, disposizioni impartite da Autorità di Vigilanza, dalla Magistratura, ecc.). SI NO SI
04 comunicazione, promozione e vendita di prodotti e servizi dell’Istituto, compreso il compimento di ricerche di mercato NO SI NO
05 comunicazione, promozione e vendita di prodotti e servizi specificatamente individuati attraverso l’elaborazione e l’analisi, anche mediante l’impiego di tecniche o sistemi automatizzati (es. big data), di informazioni relative a preferenze, abitudini, scelte di consumo, finalizzate a suddividere gli interessati in gruppi omogenei per comportamenti o caratteristiche specifiche (profilazione della clientela) attuate anche attraverso l’arricchimento dei dati con informazioni acquisite da soggetti terzi (arricchimento) NO SI NO

 

3. Categorie di dati trattati

L’Istituto tratta dati personali raccolti direttamente presso l’Interessato, ovvero presso terzi, che includono, a titolo esemplificativo, dati anagrafici (es. nome, cognome,indirizzo,data e luogo di nascita, codice fiscale e/o partita IVA, indirizzo di posta elettronica), informazioni sulla situazione finanziaria (es. situazione patrimoniale, informazioni creditizie che attengono a richieste/rapporti di fornitura), dati relativi all’immagine (es. foto su carta d’identità) e altri dati riconducibili alle categorie sopra indicate.
L’Istituto non richiede e non tratta di sua iniziativa dati particolari sensibili della propria clientela (es. dati che rivelino l’origine razziale o etnica, le opinioni politiche, e le convinzioni religiose o filosofiche, l’appartenenza sindacale, i dati genetici, biometrici – intesi a identificare in modo univoco una persona fisica, i dati relativi alla salute, alla vita sessuale o all’orientamento sessuale della persona). Tuttavia è possibile che, per dare esecuzione a specifiche richieste di servizi e operazioni inerenti il rapporto con i propri dipendenti o fornitori (es. il pagamento di quote associative a partiti o sindacati, bonifici ad associazioni, situazioni patrimoniali o creditizie ecc.) l’Istituto debba trattare tali dati. Per il personale dipendente, possono altresì essere trattati dati inerenti lo stato di salute suo o di suoi familiare (es. stato di invalidità permanente o temporaneo o malattie inabilitanti).
Poiché l’Istituto non può intercettare o rifiutare queste richieste, la proposta di contratto non potrà essere accettata qualora l’Interessato non abbia dichiarato il proprio consenso scritto al suddetto trattamento. I dati in questione verranno trattati esclusivamente per dare esecuzione alla richiesta dell’Interessato.
 

4. Destinatari o categorie di destinatari dei dati

Possono venire a conoscenza dei dati dell’Interessato le persone fisiche e giuridiche nominate Responsabili del trattamento e le persone fisiche autorizzate al trattamento dei dati necessari allo svolgimento delle mansioni assegnategli: lavoratori dipendenti dell’Istituto o presso di esso distaccati, lavoratori interinali, stagisti e consulenti.
L’Istituto, senza che sia necessario il consenso dell’Interessato, può comunicare i dati personali in suo possesso:
• a quei soggetti, del Servizio Sanitario Nazionale o altri enti pubblici, cui tale comunicazione debba essere effettuata in adempimento a un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;
• a soggetti privati che, nei limiti e nelle forme previste da normative vigenti, effettuino per l’Azienda prestazioni definite da contratti e/o convenzioni.
L’elenco dettagliato dei soggetti ai quali i dati possono essere comunicati può essere consultato nella sezione “Privacy” del sito www.izslt.it.
 

5. Diritti degli Interessati

La normativa vigente sulla protezione dei dati attribuisce specifici diritti all’Interessato, il quale, per l’esercizio degli stessi può rivolgersi direttamente e in qualsiasi momento al Titolare del trattamento.
I diritti esercitabili dall’Interessato, di seguito descritti, sono:
Diritto di accesso
Il diritto di accesso prevede la possibilità per l’Interessato di conoscere quali dati personali a sé riferiti sono trattati dall’Istituto e di riceverne una copia gratuita (in caso di ulteriori copie richieste può essere addebitato un contributo basato sui costi sostenuti). Tra le informazioni fornite sono indicati le finalità del trattamento, le categorie dei dati trattati, il periodo di conservazione previsto o, se non possibile, i criteri utilizzati per definire tale periodo, nonché le garanzie applicate in caso di trasferimento dei dati verso Paesi terzi e i diritti esercitabili dall’Interessato.
Diritto di rettifica
Il diritto di rettifica permette all’Interessato di ottenere l’aggiornamento o la rettifica dei dati inesatti o incompleti che lo riguardano.
Diritto di cancellazione (c.d. “oblio”)
Il diritto di cancellazione, o all’oblio, permette all’Interessato di ottenere la cancellazione dei propri dati personali nei seguenti casi particolari:
• i dati personali non sono più necessari per le finalità per le quali sono stati raccolti e trattati;
• l’Interessato revoca il consenso su cui si basa il trattamento, se non sussiste un’altra base giuridica che possa altrimenti legittimarlo;
• l’Interessato si oppone al trattamento e non sussiste alcun ulteriore motivo legittimo per procedere al trattamento effettuato dal titolare per:
◦ il perseguimento di un legittimo interesse proprio o di terzi e non sussiste alcun motivo legittimo prevalente del titolare per procedere al trattamento,
◦ finalità di marketing diretto, compresa la profilazione ad esso connessa;
• i dati personali dell’Interessato sono stati trattati illecitamente.
Tale diritto può essere esercitato anche dopo la revoca del consenso.
Diritto di limitazione
Il diritto di limitazione è esercitabile dall’Interessato in caso:
• di violazione dei presupposti di liceità del trattamento, come alternativa alla cancellazione dei dati;
• di richiesta di rettifica dei dati (in attesa della rettifica) o di opposizione al loro trattamento (in attesa della decisione del titolare).
Fatta salva la conservazione, è vietato ogni altro trattamento del dato di cui si chiede la limitazione.
Diritto alla portabilità
Il diritto alla portabilità consente all’Interessato di utilizzare i propri dati in possesso dall’Istituto per altri scopi. Ciascun Interessato può chiedere di ricevere i dati personali a lui riferibili o chiederne il trasferimento a un altro titolare, in un formato strutturato, di uso comune e leggibile (Diritto alla portabilità).
In particolare, i dati che possono essere oggetto di portabilità sono i dati anagrafici (es. nome, cognome, indirizzo, data e luogo nascita, residenza). Tale diritto non si applica ai trattamenti non automatizzati (es. archivi o registri cartacei).
Diritto di opposizione
Il diritto di opposizione consente all’Interessato di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi esclusivamente alla sua situazione, al trattamento dei dati personali che lo riguardano.

Gli Interessati e le persone giuridiche, gli enti e le associazioni possono in qualsiasi momento modificare i consensi facoltativi ogni volta lo desiderano.
 

5.1 Deroghe all’esercizio dei diritti

La normativa sulla protezione dei dati riconosce specifiche deroghe ai diritti riconosciuti all’Interessato. L’Istituto deve tuttavia continuare a trattare i dati personali dell’Interessato al verificarsi di una o più delle seguenti condizioni applicabili:
• esecuzione a un obbligo di legge applicabile all’Istituto;
• risoluzione di precontenziosi e/o contenziosi (propri o di terzi);
• indagini/ispezioni interne e/o esterne;
• richieste della pubblica autorità italiana e/o estera;
• motivi di interesse pubblico rilevante;
• esecuzione di un contratto in essere tra l’Istituto ed un terzo;
• ulteriori eventuali condizioni/status bloccanti di natura tecnica individuate dall’Istituto.
 

5.2 Deroghe all’esercizio dei diritti

Ciascun Interessato per esercitare i propri diritti potrà contattare l’Istituto all’indirizzo di posta elettronica privacy@izslt.it oppure presentare la richiesta per iscritto a Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana ‘M. Aleandri’, Via Appia Nuova 1411 – 00178 Roma.
Il termine per la risposta è un (1) mese, prorogabile di due (2) mesi in casi di particolare complessità; in questi casi, l’Istituto fornisce almeno una comunicazione interlocutoria entro un (1) mese.
L’esercizio dei diritti è, in linea di principio, gratuito; l’Istituto, valutata la complessità dell’elaborazione della richiesta e, in caso di richieste manifestamente infondate o eccessive (anche ripetitive), si riserva il diritto di chiedere un contributo.
L’Istituto ha il diritto di chiedere ulteriori informazioni necessarie ai fini identificativi del richiedente.
 

6. Periodo di conservazione dei dati

L’Istituto tratta e conserva i dati personali dell’Interessato per tutta la durata necessaria alle finalità indicate, per l’esecuzione degli adempimenti alle stesse inerenti e conseguenti, per il rispetto degli obblighi di legge e regolamentari applicabili, nonché per finalità difensive proprie o di terzi, fino alla scadenza del periodo di conservazione dei dati. In particolare il periodo di conservazione dei dati personali dell’Interessato decorre dall’accettazione del consenso al trattamento dei dati.
Vige l’obbligo per l’Istituto di informare della richiesta di cancellazione altri titolari che trattano i dati personali di cui l’Interessato ha chiesto la cancellazione.
Al termine del periodo di conservazione applicabile, i dati personali riferibili agli Interessati verranno cancellati o conservati in una forma che non consenta l’identificazione dell’Interessato, a meno che il loro ulteriore trattamento sia necessario per uno o più dei seguenti scopi:
• risoluzione di precontenziosi e/o contenziosi avviati prima della scadenza del periodo di conservazione;
• per dare seguito ad indagini/ispezioni da parte di funzioni di controllo interno e/o autorità esterne avviati prima della scadenza del periodo di conservazione;
• risoluzione di precontenziosi e/o contenziosi avviati prima della scadenza del periodo di conservazione;
 

7. Trasferimento dei dati verso paesi terzi

I dati personali potranno essere traferiti anche in Paesi non appartenenti all’Unione Europea o allo Spazio Economico Europeo (cd. “Paesi Terzi”) riconosciuti dalla Commissione Europea aventi un livello adeguato di protezione dei dati personali o, in caso contrario, solo se sia garantito contrattualmente da tutti i fornitori dell’Istituto situati nel Paese Terzo un livello di protezione dei dati personali adeguato rispetto a quello dell’Unione Europea (es. tramite la sottoscrizione delle clausole contrattuali standard previste dalla Commissione Europea) e che sia sempre assicurato l’esercizio dei diritti degli Interessati.
 

8. Informativa sul trattamento dei dati di navigazione e cookie

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento dei siti web dell’Istituto possono acquisire nel corso del loro normale esercizio dati la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano: indirizzi IP, i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, orario della richiesta, la richiesta al server ed altri dettagli relativi al protocollo di comunicazione, al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito o di terze parti coinvolte.
Per le finalità di monitoraggio i cookie sono utilizzati da Google Analytics allo scopo di tracciare ed esaminare l’utilizzo del sito e compilare report, in forma anonima e aggregata, sulle attività degli utenti.
 

9. Reclamo o segnalazione al Garante per la protezione dei dati personali

Ove l’Interessato ritenga di aver subito una violazione dei propri diritti può proporre reclamo o effettuare una segnalazione al Garante per la Protezione dei Dati Personali oppure presentare ricorso all’Autorità Giudiziaria. I contatti del Garante per la Protezione dei Dati Personali sono consultabili sul sito web www.garanteprivacy.it