Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Mastiti

   

 

La mastite è un processo infiammatorio della ghiandola mammaria che può colpire gli animali da reddito destinati alla produzione di latte. La mastite è un indicatore del benessere animale essendo una patologia multifattoriale legata a cause predisponenti che possono dipendere dall’animale, dall’ambiente e dal management aziendale.

 

È principalmente causata da microrganismi che possono essere suddivisi, in base alle caratteristiche di trasmissione, in contagiosi (Staphylococcus aureus, Streptococcus agalactiae, e Mycoplasma spp.), ambientali (Escherichia coli, Streptococcus uberis, Streptococcus dysgalactiae ecc.) e opportunisti (Stafilococchi coagulasi negativi, Prototheca spp., Miceti ecc..).

 

Le mastiti possono essere distinte in base all’andamento del processo infiammatorio:
mastiti cliniche caratterizzate da modificazioni evidenti della ghiandola mammaria e del latte;
mastiti subcliniche in cui mammella e latte appaiono normali ma si ha un aumento delle cellule somatiche, modifica dei   costituenti del latte e riduzione della quantità del latte prodotto;
mastiti croniche che rappresentano l’evoluzione delle forme cliniche o subcliniche, caratterizzate da diminuzione della produzione e aumento delle cellule somatiche, risultano inoltre difficilmente curabili.

 

Per le Aziende zootecniche che producono latte la mastite rappresenta una perdita economica per le conseguenze negative sulla qualità e quantità del latte prodotto, per le spese mediche e nella peggiore delle ipotesi per la perdita e/o riforma anticipata degli animali.

 

La diagnosi di mastite viene effettuata sulla base della visita clinica, dell’anamnesi (informazioni sanitarie e produttive individuali e di allevamento) e, in laboratorio, con l’esame batteriologico del latte proveniente dai soggetti colpiti.

 

Attività diagnostiche IZSLT

Presso la sede centrale e le Sezioni dell’IZSLT si eseguono analisi di laboratorio per la ricerca dei microrganismi causa di mastite e loro identificazione fenotipica e genotipica, test di sensibilità agli antibiotici e chemioterapici (antibiogramma) per la scelta del trattamento farmacologico specifico ed eventuale allestimento di vaccini stabulogeni presso l’Officina Farmaceutica della Sezione di Siena.

Su richiesta specifica delle aziende zootecniche interessate, il personale dell’IZSLT esegue sopralluoghi, di concerto con il veterinario aziendale, per problematiche relative alla sanità della mammella e verifica delle buone prassi di mungitura.

 

Link utili

Linee guida per il prelievo di campioni di latte per la diagnostica delle mastiti
Linee guida per il prelievo di campioni di latte di massa
Centro di referenza nazionale per la qualità del latte e dei prodotti derivati degli ovini e dei caprini   (C.Re.L.D.O.C.)
Officina farmaceutica – Sede di Siena

Pagina aggiornata al 25 aprile 2018