Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

L’alluminio: usiamolo correttamente

L’alluminio viene utilizzato per la realizzazione di imballaggi e recipienti per avvolgere, contenere e trasportare alimenti.
La contaminazione degli alimenti per fenomeni di migrazione da imballaggi è considerata una delle fonti di esposizione alimentare, ma attraverso una serie di accorgimenti è possibile prevenire e limitare l’esposizione al rilascio di questo metallo.

Il Ministero della Salute  ha lanciato una campagna per informare i consumatori sull’uso corretto dei materiali con alluminio che vengono a contatto con gli alimenti, al fine di far comprendere che  non è un materiale che comporta danni alla salute, ma è il suo utilizzo non corretto che può provocare rischi.

Per una più completa informazione, il Ministero specifica inoltre anche quali siano i gruppi di popolazione maggiormente sensibili alla tossicità dell’alluminio assunto per via orale, questa fascia è costituita da quei soggetti con una diminuita capacità di escrezione renale: anziani, bambini sotto i tre anni, soggetti con malattie renali e donne in gravidanza
Gli accorgimenti sono riportati nel Decreto ministeriale 18 aprile 2007, n. 76 (Regolamento recante la disciplina igienica dei materiali e degli oggetti di alluminio e di leghe di alluminio destinati a venire a contatto con gli alimenti); i materiali, contenitori, le pellicole che contengono alluminio, devono riportare in etichetta una o più delle seguenti istruzioni:

1. non idoneo al contatto con alimenti fortemente acidi o fortemente salati
2. destinato al contatto con alimenti a temperature refrigerate
3. destinato al contatto con alimenti a temperature non refrigerate per tempi non superiori alle 24 ore
4. destinato al contatto per tempi superiori alle 24 ore a temperatura ambiente solo per i seguenti alimenti:

Prodotti di cacao e cioccolato
Caffè
Spezie ed erbe infusionali
Zucchero
Cereali e prodotti derivati
Paste alimentari non fresche
Prodotti della panetteria
Legumi secchi e prodotti derivati
Frutta secca
Funghi secchi
Ortaggi essiccati
Prodotti della confetteria
Prodotti da forno fini a condizione che la farcitura non sia a diretto contatto con l’alluminio.

La campagna realizzata con un’infografica animata, è veicolata con una modalità crossmediale che la divulga dal sito web del Ministero ai canali social istituzionali e condivisa dai principali siti web del settore

Guarda il video del Ministero della Salute con i consigli e le raccomandazioni su come utilizzare l’alluminio in cucina.

Fonte: Ministero della salute



Whatsapp Share