Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

“Dal recupero delle campagne ai ritorni dei grani antichi” Latina, 2 luglio

Si è svolto il 2 luglio a Latina,  in località Chiesuola, nell’ambito della “Festa della Mietitura” presso la sede storica Al Fogolar, il convegno organizzato dalla giornalista Tiziana Bruguglio
“Dal recupero delle campagne al ritorno dei grani antichi” .

L’evento è  stato organizzato dalle Associazioni Culturale Chiesuola e Agroalimentare in Rosa, in collaborazione con l’Ordine provinciale e regionale dei giornalisti.

All’iniziativa hanno partecipato l’Università della Tuscia, il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria),  l’Università di Roma Tor Vergata, la Fondazione Biocampus, la Fondazione Roffredo Caetani e l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana “Mariano Aleandri”, sezione di Latina.

I lavori sono iniziati con una relazione su il territorio agricolo provinciale e le sue modificazioni a partire dal dopo bonifica sino ai giorni nostri, passando da un’agricoltura contadina familiare  destinata soprattutto all’autoconsumo, sino alla tipologia  imprenditoriale dei nostri giorni, destinata prevalentemente al mercato.

Di seguito altri relatori si sono soffermati sulle coltivazioni dei grani antichi, varietà Senatore Cappelli, Rieti, Gentil Rosso,  sottolineando le differenze colturali, nutrizionali e organolettiche rispetto ai grani moderni, quale il Creso.

Si è anche discusso sulle tecnologie della panificazione, delle differenze tra lievito madre e lievito di birra, di tempi di fermentazione, degli aspetti organolettici, dei profumi e degli aromi del pane.

Sicurezza alimentare, allergeni, etichettatura degli alimenti, controlli igienico – sanitari da parte delle Autorità competenti sulle matrici alimentari destinate all’uomo e agli animali, sono stati gli ulteriori argomenti trattati nel convegno.

Ampio spazio è stato dedicato alla conoscenza e  alla valorizzazione dei prodotti di eccellenza del territorio e alla difesa delle tradizioni agroalimentari locali.

Nel pomeriggio una folta delegazione di giornalisti della stampa romana e del sud pontino ha visitato i laboratori della sezione di Latina, rimanendo particolarmente interessata alle attività svolte.

 

 

 



Whatsapp Share