Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Accertata la causa di morte dell’orso marsicano deceduto durante le operazioni di cattura presso il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise

Il responsabile del Centro di referenza nazionale per la medicina forense veterinaria dell’IZS di Lazio e Toscana, sezione di Grosseto, Dott. Rosario Fico, a seguito della necroscopia effettuata con i collaboratori del centro il 20 aprile e degli esami di laboratorio eseguiti, ha rimesso al Parco la propria relazione nella quale ritiene che

il decesso dell’orso sia attribuibile ad un laringospasmo, conseguente ad un episodio di rigurgito, verificatosi nella fase di induzione della narcosi; e che la complicanza letale sia stata favorita da una patologia pregressa.

Conferma, inoltre, la correttezza e la regolarità delle procedure di cattura messe in atto dal personale del Parco e del veterinario nella notte tra il 18 e il 19 aprile.

Continua



Whatsapp Share