Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Ambiente

 

Il concetto di salute e benessere dell’animale e dell’uomo è strettamente collegato all’ ambiente.

Tutelare l’ambiente significa tutelare, in un ottica di “ONE HEALTH” l’uomo, gli animali e viceversa.

Una salute globale connette infatti esplicitamente salute umana, animale e ambientale come parte di un unica strategia per affrontare patologie in un ottica coordinata e multidisciplinare.

I cambiameni climatici, la perdita di biodiversità e il degrado del suolo, rappresentano una minaccia per la salute, essendo oramai riconosciuto il nesso intrinseco tra stato dell’ambiente e qualità della vita.

Tutto questo ha portato ad una serie di azioni politiche che sempre più ricercano soluzioni comuni in particolare per quanto riguarda gli obiettivi e i traguardi che rientrano nell’agenda per lo sviluppo sostenibile nel 2030.

Nella dichiarazione di Ostrava del 2017, per la sesta Conferenza Ministeriale dei Rappresentanti degli Stati membri della Regione Europea dell’OMS, i responsabili della salute e dell’ambiente definiscono un approccio intersettoriale e inclusivo per il miglioramento della salute ambientale, in cui viene sottolineato il peso che i fattori ambientali esercitano sulla salute degli europei.

L’approccio “ONE HEALTH” è quindi ufficialmente riconosciuto dal Ministero della salute, dalla Commissione Europea e da tutte le organizzazioni internazionali come forma di strategia fondamentale in tutti quei settori che traggono beneficio dall’integrazione di più discipline (medici, veterinari,ambientalisti, economisti, sociologi)

 

Gli Istituti Zooprofilattici sono uno strumento che con un approccio interdisciplinare opera per la salvaguardia della salute dell’uomo e per verificare la salubrità degli alimenti e dell’ambiente:

  • la ricerca di contaminanti in matrici sensibili attraverso l’applicazione di Piani specifici,
  • le indagini sui fattori di rischio ambientali che possono causare l’insorgenza di tumori negli animali,
  • l’impegno nella sorveglianza degi spiaggiamenti di cetacei e tartarughe marine,
  • l’ attività di ricerca della radioattività naturale e/o artificiale,
  • gli studi epidemiologici nella prevenzione e gestione delle emergenze ambientali,

rappresentano una serie di quei servizi che, nella rete del Servizio sanitario nazionale, attraverso un approccio interdisciplinare ed in stretta collaborazione con gli altri Enti, vedono l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana impegnato nel campo della salute ambientale.