Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Paratubercolosi: schede epidemiologiche e modulistica per l’applicazione del Piano Regione Lazio

Sono disponibili al link piano volontario di controllo paratubercolosi (http://www.izslt.it/moduli-piano-volontario-di-controllo-e-certificazione-della-paratubercolosi-bovina-bufalina) le schede epidemiologiche e la modulistica per l'applicazione del Piano volontario di controllo e certificazione della Paratubercolosi bovina bufalina del Lazio. Per informazioni rivolgersi  alla Direzione Operativa Sierologia dell'IZS Lazio e Toscana, Dott. Fabrizio Gamberale (fabrizio.gamberale@izslt.it, tel. 06. 79099456). Approfondimenti: la malattia.  

Cerealia – Convegno “L’etica nel piatto: cibo, salute e ambiente”, Roma 9 giugno

Anche quest'anno il nostro Istituto partecipa alla manifestazione "Cerealia - La festa dei cereali", che la domenica 9 giugno prevede il convegno "L'etica nel piatto: cibo, salute e ambiente", giornata dedicata alla Tunisia e alla valorizzazione delle pratiche di eccellenza dell’economia circolare nel Lazio e in Tunisia. Parteciperà la Dott.ssa Tiziana Zottola, veterinario dirigente della sezione di Latina dell'IZS Lazio e Toscana, che si soffermerà soprattutto sulla qualità igienico-sanitaria degli alimenti.     Cerealia Cerealia è un festival... Leggi tutto »

“Pillole per il veterinario”: una nuova rubrica per un uso prudente degli antibiotici

Nelle pagine tematiche del Centro di Referenza Nazionale per l'Antibioticoresistenza, National Reference Laboratory for Antimicrobial Resistance, è stata pubblicata un'ulteriore sezione "Pillole per il Veterinario Pratico" , che si aggiunge alle altre già presenti. "Pillole per il Veterinario" è anch'essa una sottosezione dinamica, in cui  sono trattate alcune questioni relative alle caratteristiche e all'uso appropriato delle varie classi di antibiotici, in funzione di una maggior consapevolezza dei veterinari nella loro pratica quotidiana. Target principale è... Leggi tutto »

Proposta di un sistema di monitoraggio/sorveglianza (MOSS) e di allerta rapida in sanità animale basato sul controllo veterinario negli impianti di macellazione

I piani di eradicazione e controllo delle malattie infettive animali e delle zoonosi in Italia sono prevalentemente basati su attività da condurre nei singoli allevamenti. Tuttavia, la generale riduzione delle risorse pubbliche disponibili per la sorveglianza impone adeguamenti organizzativi in grado di assicurare elevate efficienza ed efficacia, garantendo allo stesso tempo adeguata sensibilità della sorveglianza e contenimento di costi. Nel prossimo futuro, la piena applicazione Regolamento (UE) 2016/429 (Animal Health Low), produrrà... Leggi tutto »