Centro di Referenza Nazionale (CRN) per l’Antibioticoresistenza

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Attività di Servizio Pubblico del Centro di Referenza Nazionale per l’Antibioticoresistenza

– Il CRN-NRL è nel pool di esperti zoonosi voluto dal DSPVA deputato all’immissione dei dati italiani sul database comunitario per la produzione del Report Zoonosi EFSA, ed è reporter accreditato sul sito https://zoonoses.efsa.europa.eu/zoonoses/ per il data-entry, ed il commento dei dati inviati all’EFSA per il Report Annuale sopra citato;

– Il CRN-NRL fornisce expertise e consulenza per l’Italia in qualità di Expert EFSA nel Working Group on Antimicrobial Resistance in seno alla BIOMO Unit (già Zoonoses Unit):

(http://www.efsa.europa.eu/en/panels.htm);

Nel corso degli anni ha contribuito con propri Experts alla produzione di Reports e Technical Specifications dell’EFSA, relativi a disegni di studio e modalità di realizzazione di: baseline studies, sistemi di monitoraggio armonizzato e sistemi di reporting in materia di agenti zoonosici e di antibioticoresistenza. I documenti prodotti nell’ambito di tali attività sono disponibili ai seguenti url:

http://www.efsa.europa.eu/fr/efsajournal/pub/96r.htm

http://www.efsa.europa.eu/fr/efsajournal/pub/141r.htm

http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/129r.htm

http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/1597.htm

http://www.efsa.europa.eu/en/efsajournal/pub/2587.htm

– Il CRN-NRL fornisce expertise e consulenza in qualità di Expert presso la Commissione Europea per conto del DSPVA, Ministero della Salute;

– Il CRN-NRL ha fornito expertise e partecipato a riunioni di coordinamento comunitario in qualità di delegato coordinatore per l’Italia nel “Ad hoc Intergovernmental Task Force on Antimicrobial Resistance of the Codex Alimentarius Commission”, conclusasi nel 2012 ed alla quale ha già partecipato fin dalla prima sessione (Seoul, South Korea, 2007):

http://www.codexalimentarius.net/download/report/708/am02_01e.pdf;

http://ec.europa.eu/food/fs/ifsi/eupositions/tfamr/tfamr_index_en.html

– Il CRN-NRL ha coordinato baseline survey, ricevendo ed analizzando tutti i campioni prelevati per Methicillin-resistant Staphylococcus aureus (MRSA) nei riproduttori della specie suina secondo la Comm Dec 55/2008/EC. Ha caratterizzato geneticamente gli isolati di MRSA (geni di resistenza, sequenziamenti per spa-typing e Multi-Locus Sequence Typing-MLST) e ne ha prodotto reportistica secondo quanto previsto dalla normativa entro i termini previsti nel corso del primo trimestre 2009; ha condotto prove di sensibilità agli antimicrobici e fornito reportistica al Ministero su tutti gli isolati derivanti dal baseline survey condotto in Italia nei broilers ai sensi della Dec Comm 2007/516/EC;

– Il CRN-NRL coordina le attività di monitoraggio dell’antibioticoresistenza nelle produzioni zootecniche e negli alimenti di origine animale secondo quanto previsto dalla recente normativa europea (Dec. 652/2013/EC, periodo 2014-2020), riceve i campioni dal territorio italiano, effettua esami colturali per l’isolamento e l’identificazione di varie specie di agenti batterici patogeni oggetto di monitoraggio, determina i profili fenotipici di resistenza agli antibitiotici, effettua la caratterizzazione fenotipica e genotipica di tutti i profili di resistenza rilevanti in Sanità Pubblica Veterinaria e Sanità Animale, realizza reportistica e comments relativi secondo la vigente normativa nazionale ed Europea.

– Il CRN-NRL fornisce supporto tecnico-scientifico e consulenza al Ministero della Salute riguardo l’interpretazione dei dati raccolti dal Ministero Salute per il Progetto di monitoraggio EUESVAC”, circa le vendite dei farmaci antibiotici registrati nel settore veterinario in Italia.