Centro di Referenza Nazionale (CRN) per l’Antibioticoresistenza

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Il sistema di monitoraggio dell’antibioticoresistenza nel settore veterinario in Italia

Il “monitoraggio” dell’antibioticoresistenza in Italia è effettuato, secondo normativa EU e raccomandazioni EFSA. Il monitoraggio ha come base normativa varie disposizioni EU e nazionali (Fino al 2013, la base normativa per il monitoraggio dell’antibioticoresistenza era costituita dalla Dir. 2003/99, recepita in Italia con il D. Lgs. 191/2006, e dalla Comm. Dec. 407/2007/EC e dal 2014 dalla Dec. 652/2013/EC).

In Italia è stato realizzato, fino al 2013, secondo la nota Ministero SaluteSistema di monitoraggio dell’antibioticoresistenza negli animali e negli alimenti di origine animale in Italia: modalità di alimentazione per la produzione di dati nazionali” (Prot. 0028907-P-09/09/2011), che riprende la succitata normativa e le raccomandazioni specifiche dell’EFSA.

Il disegno di studio prevede che le prove di laboratorio la raccolta e l’elaborazione dei dati per la produzione di dati nazionali siano effettuate su una selezione rappresentativa di isolati batterici (e. g. agenti zoonosici) isolati da matrici animali (monitoraggio mandatory per i MS, mentre è soltanto raccomandato il monitoraggio dei batteri intestinali commensali delle principali specie zootecniche, c. d. “indicatori”) ed alimenti di origine animale (raccomandato).

I dati derivano quindi da prove di laboratorio effettuate su isolati inviati al Centro di Referenza Nazionale, NRL per l’antibioticoresistenza, secondo il suddetto disegno di studio e pertanto, le prove di laboratorio sono eseguite in modo “centralizzato” dal CRN-NRL, allo scopo di produrre dati nazionali quanto più accurati e validi.

Il CRN-NRL-AR produce i dati di laboratorio sugli isolati che riceve (insieme ai metadati) dalla rete degli IIZZSS, li interpreta, li raccoglie nei formati condivisi a livello Europeo attraverso specifici documenti (es. Technical specifications EFSA), e li conserva nel proprio database. Ciò è realizzato attraverso un applicativo web-oriented in cui gli IIZZSS e gli Osservatori Epidemiologici veterinari accedono per l’upload dei dati anagrafici a corredo degli isolati batterici che inviano ed il download dei propri dati per scopi di SPV regionale.

Annualmente, i dati vengono elaborati ed inviati, secondo specifici formati (es. formati XML) all’EFSA in collaborazione con il Centro di Referenza Nazionale per l’Epidemiologia (IZSAM) ed in seguito a positiva valutazione del Ministero Salute, caricandoli sul sito EU https://zoonoses.efsa.europa.eu/zoonoses/. Entrano a far parte, insieme ai dati sugli agenti zoonosici, al pool di dati richiesti ai MS per produrre informazioni relative ai Report Nazionali ed agli European Union Summary Reports on Zoonoses, pubblicati annualmente dall’EFSA.

Il Report Nazionali sono accessibili al seguente url:

http://www.efsa.europa.eu/en/zoonosesscdocs/zoonosescomsumrep.htm

A partire dal 2010, il CRN-NRL ha acconsentito, in accordo con il Ministero Salute, a estrapolare, organizzare ed inviare secondo nuovi formati XML secondo uno nuovo schema sperimentale, fornendo anche informazioni di dettaglio, ovvero “at isolate level” (dettagli generali demografici di origine e di suscettibilità agli antibiotici per ogni isolato), piuttosto che soltanto informazioni aggregate come era fino ad allora previsto.

Il CRN-NRL espleta infine anche gli altri compiti previsti per i Centri di Referenza Nazionali nel settore veterinario (D.M. 4 ottobre 1999) in termini di:

– emissione di procedure operative standard;

– fornitura di materiali di riferimento alle istituzione di Sanità Pubblica;

– conferme diagnostiche;

– attività di formazione

– organizzazione di circuiti interlaboratorio

– partecipazione all’attività di External Quality Assessment del Centro di Riferimento Europeo (EURL-AR), Danish Food Institute & Danish Veterinary Institute, Technical University of Denmark;

– partecipazione ai confronti interlaboratorio annuali del EURL-AR