Centro di Referenza Nazionale (CRN) per l’Antibioticoresistenza

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Vademecum per un uso prudente e razionale degli antibiotici nelle produzioni zootecniche

Vademecum per un uso prudente e razionale degli antibiotici nelle produzioni zootecniche

Gli antibiotici negli ultimi settanta anni hanno svolto un ruolo decisivo nel campo della salute umana ed animale. Hanno rivestito un ruolo decisivo nella salva guardia e nello sviluppo delle produzioni zootecniche.

Tali farmaci hanno svolto un ruolo chiave nell’assicurare fonte proteica di origine animale salubre ed a costi sostenibili a fasce sempre più vaste della società, sia in paesi ad elevato standard socio-economico, che in paesi emergenti ed in via di sviluppo.

Da tempo, tuttavia, è noto che l’uso degli antibiotici negli animali zootecnici può avere anche effetti non positivi, come ad esempio la possibile permanenza di residui negli alimenti derivati dagli animali trattati se non sono rispettati i tempi di sospensione del farmaco. Negli ultimi decenni inoltre è divenuto sempre più rilevante per la società il problema della resistenza agli antibiotici, divenuto in breve tempo una priorità di Salute a livello mondiale. Esso costituisce un problema emergente anche nel settore agro-zootecnico, per le implicazioni di Salute Animale e per le possibili conseguenze di Sanità Pubblica. Infatti, l’insorgenza di popolazioni batteriche antibioticoresistenti negli animali rappresenta un serio rischio, poiché queste possono diffondere anche all’Uomo attraverso l’ambiente o gli alimenti di origine animale.

Questo problema ha assunto negli anni un’importanza crescente, fino a spingere l’Unione Europea a considerare la resistenza agli antibiotici alla stregua di una zoonosi (malattia trasmissibile all’Uomo), e prevedere piani di monitoraggio e di intervento nelle produzioni primarie e lungo le filiere degli alimenti di origine animale.

Vademecum uso razionale e prudente degli antibiotici