Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Rabbia: misure di controllo per animali d’affezione provenienti dall’Ucraina

A seguito delle disposizioni eccezionali per l’ingresso nell’ Unione Europea di animali d’affezione di proprietà dei cittadini provenienti dall’ Ucraina (nota prot. n. 5252 del 28/02/2022), la Direzione generale della sanità animale e dei farmaci veterinari (DGSAF) del Ministero della Salute, sentito il parere del Centro di referenza nazionale per la rabbia dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie,  ha predisposto una serie di misure al fine  di regolarizzare i pets introdotti e prevenire eventuali rischi per la salute delle persone e degli animali.

 

Le raccomandazioni  per impedire l’introduzione della Rabbia in Italia e le diverse procedure che i proprietari di animali provenienti dall’Ucraina devono seguire in merito a microchip, vaccinazione, titolazione anticorpale e periodo di osservazione, sono state riassunte in un opuscolo divulgativo, disponibile anche in lingua inglese e ucraina.

 

Per approfondire:

https://www.izsvenezie.it/rabbia-misure-prevenzione-controllo-animali-da-ucraina/

 

Gli opuscoli: 

Opuscolo in italiano

Opuscolo in inglese

Opuscolo in ucraino



Whatsapp Share