Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Rabbia

L’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri offre un servizio di titolazione degli anticorpi nei confronti del virus della rabbia. In questa pagina sono riportate  le indicazioni operative per un corretto prelievo e conferimento del campione.

L’Istituto è uno dei tre laboratori in Italia autorizzati all’esecuzione del test per la titolazione anticorpale a seguito vaccinazione nei confronti del Virus della Rabbia. L’elenco dei laboratori autorizzati, che viene costantemente aggiornato, è consultabile anche sul sito dell’Unione europea

Tariffa

Importo 54 € IVA inclusa
Modalità di pagamento presso la sede di Roma.
  • Contanti
  • Assegno (con esibizione documento)
  • POS
Bollettino postale
(Stampa bollettino)
CONTO CORRENTE POSTALE N. 57317000
Bonifico Italia BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA

IBAN IT48C0538738860000002430983

Bonifico Estero BANCA POPOLARE DELL’EMILIA ROMAGNA

IBAN IT48C0538738860000002430983

BIC (Codice swift) BPMOIT22XXX

Causale FAVN – Rabbia (dosaggio anticorpi)

Per la fattura il cliente dovrà specificare i suoi dati anagrafici:
NOME COGNOME – INDIRIZZO – CODICE FISCALE O PARTITA I.V.A.

  • Info prelievo
  • Idoneità del campione
  • Conferimento campioni
  • Tempi di refertazione
  • Link utili
Il test si esegue su siero.

  • I campioni di sangue devono essere prelevati da un veterinario autorizzato, nel caso dell’Italia da un veterinario ASL o libero professionista.
  • Il prelievo per la titolazione deve essere eseguito 30 gg. dopo la vaccinazione.
  • I campioni devono essere chiaramente identificati con il microchip o n° di tatuaggio dell’animale.
  • I campioni inviati, anche tramite corriere, devono essere possibilmente trasportati ad una Temperatura controllata di 4°C, o anche inferiore (solo per il siero).
  • E’ preferibile l’invio del solo siero (circa 1,5 ml) del campione di sangue prelevato, per evitare la progressiva emolisi del campione. I campioni di sangue intero (da cui non è stato separato il siero) non devono mai essere congelati, altrimenti non sono idonei per essere esaminati.

  • Il campione di siero deve avere una quantità almeno pari ad 1,5 ml. Non deve presentare emolisi (rottura globuli rossi con conseguente aumento di costituenti intracellulari nello spazio extracellulare che può causare interferenza con la procedura analitica). Per diminuire le possibilità che il campione possa presentare emolisi evitare di mettere il sangue non sierato direttamente a contatto con l’eventuale piastra eutettica, detta anche siberino o panetto del ghiaccio, utilizzata per il mantenimento della temperatura di refrigerazione. Non deve essere lipemico; per  diminuire le possibilità che possa essere lipemico eseguire il prelievo a digiuno. Non deve essere “cotto”;  evitare quindi di esporlo ad alte temperature durante la conservazione e trasporto.

    IMG_5489

    Campione Emolizzato

    IMG_5594

    Campione “Cotto”

    IMG_5528

    Campione Lipemico

    siero idoneo

    CAMPIONE IDONEO

I campioni possono essere spediti o consegnati direttamente dal proprietario o dal Veterinario presso le sedi di Accettazione dell’Istituto

Allegare il modulo compilato in tutte le sue parti unitamente alla ricevuta del pagamento (vedi modalità di pagamento) i campioni che non sono accompagnati dalla documentazione suddetta (modulo compilato correttamente e ricevuta di pagamento) non saranno accettati. Inviare il campione tramite posta prioritaria o corriere (importante: per i campioni provenienti da paesi terzi: al fine di evitare che il campione venga bloccato alla frontiera, consultare il corriere individuato per le procedure di spedizione del pacco, assicurandosi che venga eseguito lo sdoganamento e venga effettuata la consegna “franco destinatario”. Gli eventuali costi di sdoganamento sono a carico del richiedente I campioni devono essere inviati al seguente indirizzo: Istituto Zooprofilattico Sperimentale Lazio e Toscana – Via Appia Nuova 1411 – 00178 Roma – Italia I campioni possono essere conferiti dal proprietario anche a mano direttamente in Istituto nella sede più vicina. Al momento della consegna in Accettazione il campione viene eventualmente sierato (qualora sia pervenuto sangue intero) e comunque sottoposto ad una valutazione di idoneità. (Vedi idoneità del campione)

La prova si esegue settimanalmente. Il rapporto di prova relativo all’esito è disponibile entro 19 giorni, a ridosso di Ferragosto e Natale i tempi possono allungarsi di una settimana dall’arrivo del campione in Laboratorio.

Per organizzare l’attività diagnostica, si prega di informare anticipatamente il laboratorio dell’invio del campione tramite una delle seguenti mail:


Modulistica d’accompagnamento dei campioni

 


 

Orari e Sedi accettazione campioni