Centro di Referenza Nazionale per la Ricerca di OGM Ecco un altro sito Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri Siti

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri
Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Il controllo ufficiale degli OGM in Italia

Il Regolamento (CE) 882/2004, relativo ai controlli ufficiali intesi a verificare la conformità alla normativa in materia di mangimi e di alimenti e alle norme sulla salute e sul benessere degli animali, in applicazione dal 1 gennaio 2006, ha introdotto importanti disposizioni per il coordinamento, l’esecuzione e la rendicontazione dell’attività di controllo nel settore alimentare e ha proceduto alla definizione del ruolo dei laboratori comunitari e nazionali di riferimento.

Nel quadro normativo, che si è considerevolmente evoluto ed armonizzato nel tempo, i controlli ufficiali in Italia sono stati organizzati coinvolgendo diverse strutture per il proprio ambito di competenza (fig. 1):

 


Fig 1. Organismi coinvolti nel Controllo Ufficiale di OGM in alimenti e mangimi in Italia

La pianificazione ed il coordinamento risiedono presso il Ministero della Salute, per l’ambito nazionale, e presso le Regioni e le Province Autonome, per gli ambiti territoriali; le attività di ispezione e campionamento sono svolte, per quanto concerne i controlli all’importazione degli alimenti e dei mangimi, rispettivamente dagli Uffici di sanità marittima, aerea e di frontiera e dai Posti di Ispezione Frontaliera, per quanto riguarda il territorio nazionale, dai Servizi Igiene Alimenti e Nutrizione e dai Servizi Veterinari delle ASL, rispettivamente per l’alimentazione umana ed animale.

Le attività analitiche di prima istanza sono svolte dagli Istituti Zooprofilattici Sperimentali, da alcune ARPA e da alcune ASL.
La revisione di analisi, eventualmente richiesta in caso di non conformità riscontrata in prima istanza, viene effettuata presso l’Istituto Superiore di Sanità.

I compiti di coordinamento delle attività analitiche dei laboratori ufficiali, di supporto tecnico-scientifico agli organismi coinvolti nel controllo ufficiale, di assistenza scientifica e tecnica all’autorità competente per la predisposizione e l’attuazione di piani di controllo coordinati, di collaborazione con il laboratorio europeo di riferimento, nonché di formazione, informazione ed aggiornamento sono assegnati al Centro di Referenza Nazionale per la Ricerca di OGM (Laboratorio Nazionale di Riferimento per Alimenti e Mangimi Geneticamente Modificati).