Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Rapporto EFSA. Lumpy skin disease nei bovini: dal contenimento alla eliminazione

L’EFSA ha valutato le strategie più efficaci per eliminare la dermatite nodulare contagiosa (LSD) ora che i focolai nell’Europa sudorientale sono stati contenuti.

Un rapporto pubblicato  il 19 ottobre 2018 fornisce indicazioni  sulla durata ideale dei programmi di vaccinazione per eliminare la malattia e considera la probabilità che la malattia riappaia e possibili metodi di sorveglianza

I focolai di LSD nella regione balcanica sono diminuiti drasticamente del 95 percento, passando da 7.483 nel 2016 a 385 nel 2017. Nel 2018 non sono stati segnalati focolai nell’Europa sudorientale, sebbene un focolaio sia stato segnalato nella parte europea della Turchia.

Il rapporto afferma che quanto più efficace è la vaccinazione nella protezione degli animali contro la malattia – e quanto più le mandrie vengono vaccinate – tanto più breve può essere il programma di vaccinazione.
Ad esempio, se la vaccinazione è efficace per l’80% degli animali vaccinati, è sufficiente un programma di due anni con una copertura del 90% delle mandrie.  La probabilità che l’LSD riappaia dopo un programma di vaccinazione è principalmente legata alla probabilità che animali infetti vengano introdotti dalle aree infette  circostanti.

Altri fattori esaminati nel rapporto includono la possibile persistenza del virus in vettori (come zecche e insetti) o nell’ambiente.
Il rapporto offre anche una panoramica dei metodi di sorveglianza. Questi includono misure per l’individuazione precoce di nuovi casi e come dimostrare l’assenza di malattia.

La malattia.

Dispositivo dirigenziale del Ministero della Salute.   30 novembre 2016.



Whatsapp Share