Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

9° Workshop dei laboratori nazionali del controllo ufficiale OGM – 8 maggio

L’8 maggio Presso la sede di Roma dell’IZS Lazio e Toscana si è svolto il 9° Workshop dei laboratori nazionali del controllo ufficiale OGM, rivolto ai laboratori NILO (Network Italiano Laboratori OGM).

All’incontro, organizzato dal Centro di Referenza Nazionale per la ricerca di OGM (CROGM), sono intervenuti rappresentanti ed autorità del Ministero della Salute (Direzione generale della Sanità animale e del farmaci veterinari; Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e la Nutrizione) e della Commissione Europea (Direzione generale della Salute e della sicurezza alimentare – DG Sante Commissione Europea; Centro Comune di Ricerca – JRC, Joint Research Centre – Commissione Europea).

Il controllo analitico ufficiale degli Organismi Geneticamente Modificati nel settore agro-alimentare in Italia viene effettuato dagli Istituti Zooprofilattici, da alcune ARPA ed ASL. I laboratori operano in rete (laboratori NILO), ciascuno con le proprie competenze territoriali.

Il continuo sviluppo in ambito tecnologico, industriale e normativo rispetto a questa tematica richiede un costante adeguamento da parte degli addetti ai lavori, dai tecnici di laboratorio, ai biologi, ai chimici, ai medici ed ai veterinari, che devono poter rispondere alle nuove esigenze.

L’evento, riservato alla rete NILO, ha avuto tra i principali obiettivi quello di aggiornare i partecipanti sia sulle nuove tecnologie e procedure analitiche volte a migliorare ed ottimizzare il controllo ufficiale, sia sui recenti sviluppi tecnico-scientifici e normativi in ambito internazionale.

I partecipanti sono stati informati sulle ultime attività del Laboratorio Europeo di Riferimento (JRC- EURL-GMFF European Union Reference Laboratory for GM Food and Feed) e su argomenti attualmente oggetto di discussione al livello europeo, in particolare sui possibili scenari regolatori dei prodotti ottenuti dalla biologia sintetica e dalle nuove tecniche di miglioramento genetico.

 



Whatsapp Share