Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

“La Medicina Veterinaria nella Prima Guerra Mondiale” dal 7 dicembre al 26 gennaio 2018 mostra itinerante

Mostra e convegno di presentazione

Il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Pisa ospiterà dal 7 dicembre 2017 al 26 gennaio 2018 la mostra itinerante “La Medicina Veterinaria nella Prima Guerra Mondiale“, organizzata dall’Esercito Italiano con la Società Italiana delle Scienze Veterinarie, l’Associazione Italiana di Storia della Medicina Veterinaria e della Mascalcia e il Museo di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino.

In occasione dell’inaugurazione (Programma ), la mostra sarà collocata nella sede di Pisa (Viale delle Piagge, 2) dove il Centro Militare Veterinario allestirà anche un laboratorio campale di mascalcia analogo a quelli esistenti all’epoca del primo conflitto mondiale.

All’inaugurazione è stato invitato ad intervenire  per l’Istituto Zooprofilattico del Lazio e della Toscana il direttore Sanitario,  dr. Andrea Leto.

Dall’8 dicembre sino al 26 gennaio l’esposizione si trasferirà nella sede di San Piero a Grado (via Livornese) e sarà visitabile gratuitamente dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

L’evento ha lo scopo di rievocare gli anni della Prima Guerra Mondiale con particolare riferimento all’opera compiuta dai medici veterinari e dagli studenti in zooiatria che cento anni fa vissero la tragica esperienza della grande guerra.

La mostra sviluppa questi percorsi:

  • “Le Scuole di Medicina Veterinaria nel periodo della Grande Guerra 1915 – 1918”;
  • “Il contributo degli Studenti di Zooiatria alla prima Guerra Mondiale”;
  • “I Medici Veterinari e la Grande Guerra”;
  • “Le Scienze Veterinarie e la loro evoluzione nella Grande Guerra”;
  • “Il Servizio Veterinario dell’Esercito nella Prima Guerra Mondiale”;
  • “La Croce Azzurra”;
  • “La Mascalcia nella Prima Guerra Mondiale”;
  • “L’impiego degli animali nella Prima Guerra Mondiale (cavalli, muli, asini, buoi, cani, piccioni viaggiatori)”.