Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali Italiani in Piazza Plebiscito con Focus sulla Sanità di Prevenzione e sulla Sicurezza Alimentare

 

“Futuro Remoto” “Connessioni”. Napoli, 25-28 maggio, Piazza Plebiscito.

Convegno “Ambiente, Cibo e Salute: La Sanità di prevenzione al servizio dei cittadini, tra ricerca e controlli” (Programma)  Palazzo Reale, 26 maggio.


Gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali italiani hanno partecipato alla XXXI edizione di Futuro Remoto, prima manifestazione di Italia dedicata alla diffusione della cultura scientifica e tecnologica, promossa da Città della Scienza, che, quest’anno era  imperniata sul tema delle Connessioni

All’interno del Padiglione 9, supportati anche da materiale video, è stata presentata la Rete degli Istituti Zooprofilattici Italiani, illustrando ruoli e funzioni nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale, per la sanità animale, per il controllo della salubrità e la qualità degli alimenti.
E’ stato rappresentato il  il ruolo diagnostico delle malattie degli animali e delle zoonosi, patologie trasmissibili all’uomo. Inoltre, si è parlato della ricerca sperimentale e delle attività di formazione in essere presso gli Istituti e delle attività dei Centri di referenza nazionale attivi presso gli Istituti Zooprofilattici Sperimentali italiani.

Nello spazio riservato agli IIZZSS  numerosi visitatori hanno scoperto“Il mondo dell’invisibile”, una lezione utile per comprendere tutti gli aspetti e le funzioni dei batteri, microrganismi talvolta utili all’organismo e impiegati nelle produzioni alimentari, talvolta pericolosi per la salute. A questo fine è stato allestito un piccolo laboratorio, dove gli interessati, guidati dai tecnici,  hanno osservato i microorganismi, visualizzato la loro crescita nei terreni di coltura, ecc.  Quest’area ha attratto numerose scolaresche e studenti.

Un focus è stato riservato  a“Cibo sicuro in famiglia”, illustrando al pubblico i pericoli microbiologici correlati a comportamenti scorretti adottati nella vita quotidiana, con particolare riferimento all’acquisto, preparazione e conservazione degli alimenti.

Uno spazio è stato dedicato   alle “Frodi alimentari”, con consigli pratici per prevenire le più comuni frodi alimentari. Si è spiegato ai visitatori quali sono i principali metodi impiegati nei laboratori per rilevare la presenza e il dosaggio di additivi come coloranti o conservanti negli alimenti che ogni giorno portiamo sulle nostre tavole.

Il 26 maggio si é tenuto, presso la sala conferenze di Palazzo Reale, il convegno “Ambiente, Cibo e Salute: La Sanità di prevenzione al servizio dei cittadini, tra ricerca e controlli” ,  focalizzato sul tema delle “connessioni” tra i vari Enti sanitari per produrre Sanitá di Prevenzione.
Hanno partecipato relatori degli istituti zooprofilattici, della Regione Campania,  dell’Università, delle ASL e di altri centri di ricerca.