Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Lazio e della Toscana M. Aleandri

L’Istituto incontra le Scuole

A conclusione dell’anno scolastico 2015/2016 il nostro Istituto traccia un bilancio positivo per le iniziative promosse a beneficio delle scuole, realizzate dal Centro Studi per la Sicurezza Alimentare (CSA) e dall’ Ufficio di Staff Formazione, Comunicazione e Documentazione, rivolte agli studenti di ogni ordine e grado, bambini delle materne ed elementari, giovani delle scuole medie e delle superiori, sino all’università.

Grazie alla disponibilità dei professionisti dell’Istituto abbiamo consolidato la nostra presenza nelle scuole come divulgatori di conoscenza realizzando otto progetti di educazione alimentare  (ad es. “Sicurezza Alimentare” e “L’ABC di una sana e corretta alimentazione”) in sei diversi istituti scolastici, adattando i programmi alle specifiche esigenze.
Le iniziative sono state curate dal CSA, con la docenza di Valeria Morena, tecnologo alimentare, e Patrizia Leggeri, tecnico di laboratorio biomedico esperto, con la collaborazione di altre figure professionali dell’istituto (biologi, formatori, veterinari, ecc.) che hanno contributo alla circolazione delle corrette informazioni sul legame  alimentazione e salute, cibo sano e sicuro.

Abbiamo aderito all’avvio del progetto di alternanza scuola lavoro, il programma sperimentale per lo svolgimento di periodi di formazione in azienda per gli studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie.
L’iniziativa, coordinata da formatrice Marzia Romolaccio  dal punto di vista organizzativo, ha impegnato  diversi laboratori della sede di Roma,  dove numerosi ragazzi sono stati guidati da più di 30 tutor come docenti ed esercitatori (tecnici di laboratorio, veterinari, biologi, chimici).

Analoghi progetti si sono realizzati presso le sezioni di Grosseto e Firenze.

Queste attività di formazione e informazione rivolte all’esterno, per le scuole, per i consumatori e per i cittadini rappresentano per noi un impegno importante; dal 2006 infatti sono state realizzati specifici progetti presso le scuole e abbiamo accolto visite didattiche e tirocini.

In particolare, nell’ultimo anno, si è rafforzata la collaborazione tra CSA e Ufficio Formazione, Comunicazione, Documentazione per coordinare e sostenere  le crescenti richieste che   arrivano dal mondo della scuola e dai consumatori e far conoscere i compiti svolti dall’Istituto nell’ambito della salute pubblica, tra i quali il controllo della sicurezza degli alimenti a garanzia della salute del consumatore.

L’anno scolastico 2015/2016 si chiude con numeri importanti: 54 giornate di formazione realizzate complessivamente presso la Scuola dell’infanzia e primaria paritaria Suore d’Ivrea di Rocca di Papa, l’Istituto Comprensivo Volterra di Ariccia, l’Istituto Comprensivo Rugantino 91 di Roma, l’Istituto Comprensivo Castelverde di Roma, l’ Istituto Comprensivo Ponte di Nona Nuovo di Roma, e il Liceo Scientifico Volterra di Ciampino.

Per quanto riguarda l’alternanza scuola-lavoro sono stati ospitati per una settimana 17 studenti di una terza classe del liceo “Volterra” di Ciampino e 12 studenti di una quinta classe dell’Istituto Tecnico Superiore Largo Brodolini di Pomezia.

Tutto questo ci ha permesso di incontrare 4.000 studenti, oltre ai numerosi insegnanti e alle famiglie dei ragazzi.

Infine nell’ambito delle attività di informazione ai cittadini abbiamo partecipato all’evento “I diti in pasta” con laboratori didattici e mini convegni, giochi e talk show.

Queste attività nascono dalle linee di indirizzo tracciate dalla direzione aziendale che ha individuato nella collaborazione con le istituzioni del territorio un impegno teso a rafforzare l’utilità del nostro operato, come l’adesione alla giornata divulgativa  sulla Sicurezza Alimentare presso l’Ara Pacis nell’ambito delle giornate promosse dalla Regione Lazio in occasione di EXPO’ 2015, dove abbiamo avuto modo, tra l’altro, di illustrare le attività che l’istituto svolge nelle scuole in tema di sicurezza alimentare.

Se l’anno scolastico chiude in attesa di settembre, noi restiamo aperti e progettiamo rinnovate collaborazioni rivolte al territorio a beneficio dei giovani consumatori.